FANDOM


Disambiguazione - Se stai cercando altri significati, vedi Alessa (disambigua)



Alessa Gillespie
Alessa Gillespie.png
Alessa, 14 anni, in Silent Hill
Sesso
Femminile
Età
7 (Origins)
14 (Silent Hill)
Status
Rinata come Heather Mason
Causa di morte
Sconosciuto
Capelli
Castani
Occhi
Azzurri
Occupazione
Studentessa della Scuola Elementare Midwich
Apparizioni
Silent Hill
Silent Hill: Play Novel
Silent Hill: Mobile
Cage of Cradle (cameo)
Silent Hill: Origins
Silent Hill 3 (menzionata)
Doppiatore
Sandra Wane (SH1)
Jennifer Woodward (SHO)
Ma mamma, voglio solo stare con te. Solo noi due. Per favore capisci.

- Alessa alla madre.

Alessa Gillespie è un personaggio della serie Silent Hill. La sua prima apparizione avviene nel 1999 nel videogioco Silent Hill, e da allora ha influenzato tutti gli strani eventi accaduti nella città di Silent Hill.

Il personaggio di Alessa appare anche nei film Silent Hill e Silent Hill: Revelation.

CarattereModifica

Alessa era una bambina torturata e incompresa, che voleva solo essere amata. L'assenza del padre di Alessa molto probabilmente è stata la causa del suo attaccamento a certe persone (Claudia Wolf, Lisa Garland, Douglas Cartland e Harry Mason). In Silent Hill: Origins, Alessa è una bambina dispettosa e cattiva, anche se ciò deriva dal trattamento crudele da parte della madre Dahlia Gillespie, e dall'influenza del Dio che porta in grembo e che le ha distorto la sua visione del Paradiso. Il Mondo Nebbioso e l'Otherworld sono la rappresentazione della visione distorta che Alessa ha di Silent Hill, e delle sue esperienze lì. Alessa è conosciuta per la sua indole vendicativa e oscura, ma questo è dato dal fatto che è arrabbiata e non desidera più essere amata. Tuttavia, è dimostrato che Alessa ha un'incredibile forza di volontà, visto che è riuscita a sopportare sette lunghi anni di paura e dolore. Ma la ragazza ci ha anche dimostrato che chi le dà affetto, lo riceverà tre volte tanto e verrà amato da lei. Amava Cheryl ed Heather (sue future reincarnazioni) più di se stessa, volendo risparmiare loro l'incubo in cui la madre l'aveva intrappolata. Amava Harry come un padre, poichè per sette anni lui ha amato l'altra metà della sua anima, Cheryl, e anche perchè lui ha posto fine alle sue sofferenze, e l'ha accettata e amata per quello che era.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

GillespieHouse.jpg

Casa Gillespie

Alessa è la figlia di Dahlia Gillespie, sacerdotessa di una setta chiamata "l'Ordine", che opera a Silent Hill. Non si sa nulla sul padre di Alessa. Dahlia e Alessa vivevano insieme in una casa nel distretto lavorativo di Silent Hill. Alessa aveva una collezione di farfalle e insetti nella sua stanza, e anche due bambole (di cui una chiamata "Scarlett").

Alessa possedeva enormi poteri mentali, inclusi la telecinesi, la premonizione, e la proiezione astrale (la proiezione astrale le permetteva di uccidere chiunque con il pensiero, proiettando il desiderio di morire nei loro corpi). I suoi poteri la portarono ad essere discriminata da tutti nella Scuola Elementare Midwich, dove veniva considerata una strega. Venne abbandonata da tutti gli amici, che cominciarono a scriverle sul banco cose del tipo "Va a casa", "Muori", "Ladra". L'insegnante di Alessa, K. Gordon, annotò gli abusi che subiva Alessa.

C'è una ragazza di nome Alessa nella mia classe. Se ricordi, è quella che tutti chiamano strega. Probabilmente sua madre abusa di lei. Non l'ho mai vista senza qualche graffio o livido. E' sempre molto triste per essere una bambina di 6 anni.

- K. Godon

L'unica amica di Alessa durante la sua infanzia era Claudia Wolf, che fece subito amicizia con la ragazza perchè anche lei veniva maltrattata. Il loro legame era forte, tanto che Alessa la considerava la sua "piccola sorellina". Quando Claudia compì sei anni, Alessa le regalò una cartolina che diceva "Ti voglio bene come se fossi una vera sorella. Questo è per te". Le due giocavano assieme a carte (Claudia piangeva perchè perdeva sempre) e disegnavano. Quando era sola, Alessa disegnava sempre dei mostri, e sperava di avere un papà e una mamma dolce, di stare in una scuola divertente, e vivere in un mondo dove tutti erano felici e ridevano tutto il giorno, quello che Alessa e Claudia non hanno mai avuto.

Alessa sognava l'arrivo del Paradiso, un mondo senza odio, malattie, fame e vecchiaia. Alessa credeva anche che il mondo doveva essere purificato col fuoco prima di crearne un altro, e condivideva queste credenze con Claudia, con vere intenzioni di felicità e beatitudine.

Alessa crebbe con gli insegnamenti dell'Ordine. Dahlia la portava alla chiesa dell'Ordine molto spesso, e Alessa guardava sempre la vetrata con l'immagine di Dio e dell'uomo e la donna che la partorirono. Alessa adorava il dio e sperava che le sue richieste venissero esaudite, ma ciò non successe mai.

RitualeModifica

A sette anni, Dahlia si convinse che era possibile far nascere il Dio facendolo partorire a sua figlia. Quella
Lisa-Garland-267x300.jpg

Lisa Garland, l'infermiera di Alessa

tecnica era stata provata anche su altre ragazze dell'Ordine, ma fallì sempre. Alessa fu offerta come sacrifico al Dio da Dahlia, che le diede fuoco. Anche se intervenne Travis Grady, il piano si rivelò un successo, poichè Alessa rimase incinta del Dio. Dahlia camuffò il tutto dando fuoco alla casa e facendo credere che la bambina fosse morta nell'incendio e che lei fosse diventata pazza a causa della sua morte. Dopo che Travis salva la figlia, la donna portò il suo corpo sull'altare nascosto del suo negozio di antiquariato, ma durante il rituale, Alessa si mise in contatto con Travis dandogli indizi per la costruzione del Flauros, e riuscì così a dividere la sua anima in due parti, e una di queste prese la forma di una bimba, che venne ritrovata da Harry Mason e sua moglie su una strada vicino Silent Hill. La coppia diede alla bimba il nome Cheryl, e la crebbero come se fosse stata la loro vera figlia. Dahlia fuggi dalla scena del rogo, e la gente cominciò a credere che fosse diventata pazza per la presunta perdita della figlia.


L'incendio nel distretto lavorativo? Che cosa terribile. Ne ho sentito parlare. Nessuno sa com'è scoppiato. E quella povera ragazza, Alessa Gillespie...morire in quel modo.

- Lisa Garland prima di scoprire Alessa ancora in vita


Con l'incendio, Alessa riportò ustioni gravi su tutto il suo corpo. Il rituale di Dahlia venne nascosto alla cittadina di Silent Hill che credeva, grazie alla diffusione di un articolo di giornale, che l'incendio fosse scoppiato per mezzo di una vecchia caldaia. Alessa è stata tenuta nell'Ospedale Alchemilla ed è stata nascosta nei sotterranei dell'ospedale da Dahlia e dal direttore dell'ospedale, Michael Kaufmann, che era suo alleato nel traffico di droga cittadino. Alla gente venne detto che Alessa era morta nell'incendio, e venne proclamata santa dall'Ordine, come "Madre di Dio, Figlia di Dio". solo Dahlia, Michael, alcuni membri dell'Ordine e una giovane infermiera, Lisa Garland, sapevano che Alessa era ancora viva. La giovane infermiera si prendeva cura di Alessa, ed in cambio, Michael Kaufmann le forniva la droga.

DegenzaModifica

Quella bambina...quel demone...quando penso al dolore infinito che porterà la sua nascita...ho deciso che invece delle sofferenze e della crudeltà che ho sopportato in quella stanza, vorrei avere una morte più dolce e tranquilla.

- I pensieri di Alessa sul Dio e su Heather

Alessa burned.jpg

Alessa ustionata

Nonostante il Dio fosse nell'utero di Alessa, la ragazza non poteva partorirlo. Ogni giorno soffriva mentre il Dio la divorava dall'interno. Alessa venne tenuta viva, soffrendo un destino peggiore della morte, intrappolata in un incubo senza fine da cui non si svegliava mai. Alessa desiderava morire, ma il suo incubo continuò per sette anni. A 14 anni alessa fu salvata da Harry Mason.

ConseguenzeModifica

Prima del mostro finale di Silent Hill, Alessa si riunisce con l'altra metà della sua anima, Cheryl, e si trasforma
469px-Heather Mason.jpg

Heather, la reincarnazione di Alessa

in Incubus o Incubator (a seconda del finale del gioco). Se Harry sconfiggerà l'Incubus, questo si trasformerà di nuovo in Incubator. La luce che circonda Alessa si spegnerà una volta che avrà dato la bambina ad Harry.

Harry prende con sè la bambina (a seconda delle azioni del giocatore potrà esserci anche Cybil Bennett), ma non sa cosa fare con lei. Nonostante ciò decide di portarla con sè durante la fuga. Alessa apre una via di fuga per Harry e lo aiuta a scappare.

Da lì in poi Alessa ha vissuto in Heather, che ha vissuto una vita senza dolori e sofferenze (la vita che Alessa ha sempre voluto), e senza ricordare nulla dell'infanzia di Alessa. Silent Hill 3 spiega ad Heather cosa è successo 17 anni prima del gioco.

ApparizioniModifica

In ordine cronologico

Silent Hill: OriginsModifica

Alessa and Travis.png

Alessa in Origins

Alessa appare nel prequel di Silent Hill, Silent Hill: Origins. Il gioco inizia con Travis Grady mentre salva Alessa dal fuoco appiccato dalla madre.

Alessa ha 7 anni, e dà indizi a Travis su come aiutarla, e dopo a creare il Flauros, un oggetto per intrappolare il male dentro di lei.

Alessa è indifferente nei confronti di Travis, persino quando lui la aiuta, lei rimane passiva. A un certo punto Travis si arrabbia con lei, scocciato di essere usato dalla bambina.

Alessa appare poi a fine gioco mentre tiene in braccio una bambina, la sua reincarnazione, e Travis è libero di andarsene (finale Good).

Silent HillModifica

Alessa Gillespie 2.jpg

Alessa in Silent Hill

Per far ricongiungere le due parti dell'anima di Alessa, Dahlia tiene rinchiusa la figlia in un incubo peggiore della morte per i sette anni che precedono il gioco, in attesa di Cheryl. Tenuta prigioniera nel seminterrato dell'Ospedale Alchemilla e accudita da Lisa Garland, ad Alessa vengono somministrate droghe per far aumentare le sue allucinazioni. Col ritorno di Cheryl, i poteri di Alessa aumentano, e Silent Hill viene risucchiata nel mondo nebbioso alterandone la realtà, per cercare di rovinare il piano della madre. La città viene popolata anche da creature mostruose, che rappresentano la rabbia e le paure della bambina stessa.

Mentre vaga per Silent Hill alla ricerca della figlia Cheryl, Harry Mason viene manipolato da Dahlia, che gli fa credere che la bambina possegga il "Marchio di Samael", ossia il marchio di un demone. Lo incita ad usare contro la figlia il Flauros, uno strumento che avrebbe impedito il completamento del marchio e il risucchio della città in una dimensione infernale "l'Otherworld". Così Harry usa il Flauros fermando Alessa, ma scopre che la ragazza stava cercando di trannere da sola l'Otherworld con il "Sigillo di Metatron" (un talismano che appare anche in Silent Hill 3). Alla fine del gioco, nel Nowhere, Dahlia cattura Alessa che si ricongiunge con Cheryl, e così il Dio rinasce. A seconda delle azioni del giocatore, Alessa si trasformerà o in una figura avvolta da una luce bianca, l'Incubator, oppure nel demone Incubus, quando il dottor Kaufmann le lancerà la bottiglietta di Aglaophotis per farle espellere il Dio. In ogni caso il Dio ammazzerà Dahlia e comincerà a combattere contro Harry.

Sconfiggendo l'Incubus, apparirà Alessa che darà ad Harry una bambina, la reincarnazione di se stessa e Cheryl, che Harry crescerà come la propria bambina. Grazie alla ragazza, Harry potrà infine fare ritorno nel mondo reale.

Silent Hill 3Modifica

In Silent Hill 3, diciassette anni dopo gli eventi del primo gioco, la bambina che Alessa diede ad Harry
Sant'Alessa.jpg

Ritratto di Sant'Alessa

(Heather), viene trovata da Claudia Wolf (la nuova sacerdotessa dell'Ordine), che voleva far rinascere il Dio e portare il Paradiso in terra. Per far accadere ciò, Heather doveva ricordare il suo vero io (Alessa). Per far crescere l'odio in Heather che alimentava il Dio, Claudia decide di uccidere Harry. Successivamente Heather incontra al Parco Divertimenti Lakeside la proiezione di Alessa, la sua copia sanguinante e oscura. Alessa cerca di uccidere Heather per impedire la rinascita del Dio. Heather per liberarsi del feto però inghiotte la fiala di Aglaophotis regalatale dal padre, e vomita il Dio. Claudia, disperata, inghiotte a sua volta il feto per farlo nascere da sola. Nato dal corpo di Claudia, il Dio nasce come la donna immaginava che fosse, vagamente assomigliante ad Alessa.

FilmModifica

Articolo principale: Alessa Gillespie (film)

Nel film di Silent Hill, Alessa è rappresentata da tre entità: Alessa (una donna adulta bruciata viva da bambina
Sharon.jpg

Alessa nel film

e intrappolata in un ospedale), Dark Alessa (la parte oscura di Alessa) e Sharon Da Silva (la parte buona di Alessa). Alcune delle differenze rispetto al gioco sono che nel film Alessa non è nata con i suoi poteri psichici (anche se una scena mostra Alessa che usa i suoi poteri in classe). Inoltre nel film appaiono mostri diversi da quelli del primo gioco, e i ruoli di alcuni personaggi sono riadattati, come ad esempio quello dell'ispettore Thomas Gucci, che prende il ruolo di Travis Grady in qualità di soccorritore di Alessa. La bambina nel film è una presenza misteriosa che forza gli eventi che accadono nella città. Alessa è interpretata da Jodelle Ferland, e da adulta da Lorry Ayers.

Proprio come nel gioco, Alessa viene dipinta come una ragazza misteriosa, ed è la causa degli strani eventi che accadono in città, e persino colei che crea i mostri della realtà alternativa. L'Alessa del film è molto più vendicativa rispetto a quella del gioco, in quanto vuole ad ogni costo vendicarsi nei confronti dei fanatici che l'hanno messa al rogo trent'anni prima.

Nel film Silent Hill: Revelation, Alessa è interpretata da Erin Pitt. Qui ha un ruolo molto più marginale rispetto al primo film. Ella appare solo una volta mentre viene presa in giro dai suoi compagni di classe, e il suo lato oscuro viene visto creare l'Otherworld e attaccare i fanatici religiosi. Appare anche una versione di Dark Alessa più vecchia che si scontra con Heather, interpretata da Adelaide Clemens, sulla giostra Happy Carousel.

Commento del creatoreModifica

Nelle fasi iniziali di sviluppo abbiamo usato il nome Asia, tratto dalla figlia del regista italiano Dario Argento. Siccome non era un nome comune decidemmo di cambiarlo.

CitazioniModifica

  • "No! Sta lontana da me!"
  • "Mamma...?"
  • "Lasciami bruciare!"
  • "Forse è perchè non vuole disturbarmi? Persino il direttore dell'ospedale non è venuto molto a farmi visita ultimamente. Non mi piace molto il direttore, perciò sono abbastanza tranquilla."
  • "E' da prima dell'alba che stamane vanno tutti di fretta per qualche motivo. E' qualcosa che ha a che fare con una persona morta che ritorna in vita. Può succedere per davvero?"
  • "Quella bambina...quel demone...Quando penso al dolore infinito che porterà quando nascerà...Ho deciso che, al posto della sofferenza e della crudeltà che ho sopportato in quella stanza d'ospedale, vorrei concedermi una morte tranquilla e serena."

CuriositàModifica

  • Il personaggio di Alessa è stato ispirato da Carrie di Stephen King. Entrambi sono ragazze adolescenti nate con poteri sovrannaturali. Hanno madri ossessivamente religiose e vengono emarginate a scuola. Ci sono altri omaggi a Stephen King nella serie, incluso il poster di Carrie nel Negozio d'Antiquariato Green Lion.
  • Alessa è il primo personaggio ad apparire nella serie Silent Hill, facendo il suo debutto nel trailer d'apertura di Silent Hill 1.
  • Uno dei libri preferiti di Alessa, Il Mondo Perduto di Arthur Conan Doyle, viene preso come spunto per la creazione del mostro Air Screamer. Alice Nel Paese Delle Meraviglie, un altro dei suoi libri preferiti, viene ricondotto ad un puzzle nell'Ospedale Alchemilla. Può essere anche trovato nella libreria della camera da letto di Alessa se esaminata.
  • Il Libro delle Memorie Perdute dice che Alessa rappresenta "L'Imperatrice", grazie al suo dominio assoluto sulla città.
  • Alessa è l'unico personaggio importante di Silent Hill che non appare in Silent Hill: Shattered Memories, anche se Cheryl Heather Mason potrebbe rappresentare Alessa e le sue reincarnazioni.
  • Il nome Alessa in italiano significa "difensore dell'umanità". Questa potrebbe essere una allusione a sua madre Dahlia che usa il suo sacrificio per far si che partorisca il "dio" e che porti il "paradiso" sulla terra.
  • In Origins l'uniforme scolastica di Alessa ha una cravatta rossa, invece nel gioco originale ha un nastro rosso.
  • Alessa di solito ha i capelli lunghi legati con un laccio. Nel gioco dà l'impressione che abbia i capelli corti.
  • Sul medaglione del santo in Silent Hill 4: The Room c'è la faccia di Alessa.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale