Fandom

Silent Hill Italia Wiki

Alex Shepherd

312pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Alex Shepherd
Alex Shepherd.png
Alex in Silent Hill: Homecoming
Sesso
Maschile
Età
22 (nato nel 1985)
Status
Vivo (tranne nel finale In Water)
Causa di morte
Nel finale "In Water" viene affogato dal padre nella vasca da bagno
Capelli
Castani
Occhi
Eterocromi:
Castani (bordo esterno)
Grigi (bordo interno)
Occupazione
Soldato (a causa di un trauma psichico)
Apparizioni
Silent Hill: Homecoming
Doppiatore
Brian Bloom
Dov'è...mio...FRATELLO?!

- Alex a Sam Bartlett

Alex Shepherd è il protagonista di Silent Hill: Homecoming. Alex, credendo di essere un soldato, ritorna a casa per cercare suo padre e suo fratello Joshua scomparsi, dove trova anche la madre in stato catatonico. Alex inizia a cercare suo fratello a Shepherd's Glen, ma durante la sua ricerca sarà costretto a visitare Silent Hill.

BiografiaModifica

Alex è figlio di Lilian e Adam Shepherd. Seguendo la scia di suo padre, anch'egli inizia ad interessarsi all'arte del combattimento sin dall'infanzia. Per via del legame di amicizia con la famiglia Holloway, da bambino diventa amico di Elle Holloway fino a quando si perdono di vista per un certo periodo di tempo.

Quando Alex ha all'incirca nove o dieci anni nasce il suo fratellino Joshua, che diventa pian piano il figlio preferito dei genitori, tanto che il loro amore per il primogenito diminuisce sempre più. I due fratelli erano soliti passare molto tempo al Lago Toluca, infatti, nonostante Alex sia più grande di Josh, il loro legame è sempre stato forte.

Durante il liceo, Alex lavora al molo per mettere da parte qualche soldo, ma è proprio in questo periodo che inizia pian piano a ignorare la sua amica Elle, con la quale però si riavvicina. Egli desidera ardentemente lasciare Shepherd's Glen perchè stanco del comportamento e delle pressioni dei genitori nei suoi confronti, e anche per questo ammira la compagna, per non essersi fatta trascinare dalla sua famiglia nonostante sua madre Margaret sia un giudice affermato.

Dopo il diploma, Alex inizia a trascorrere molto più tempo a casa Holloway principalmente per stare con Elle. Dopo l'estate, a Shepherd's Glen viene fatta una grande festa in onore del suo 150esimo anniversario, dove Alex controllava affinchè gli animali non attaccassero i bambini.

Circa una settimana dopo l'anniversario, avviene uno strano incidente sul Lago Toluca e il giovane scompare misteriosamente senza neanche dire addio ad Elle, infuriata per il suo comportamento. La ragazza decide quindi di chiedere spiegazioni ai genitori dell'amico, ma Adam le dice soltanto che il ragazzo se n'era andato.

PersonalitàModifica

Durante gli eventi di Silent Hill: Homecoming, Alex appare come un ragazzo misterioso e serio, che ha come unico obiettivo quello di ritrovare suo fratello Joshua. Come con James Sunderland, il giocatore può decidere le azioni del protagonista, e in base a queste cambia anche la personalità di Alex: può essere compassionevole e clemente, oppure spietato e indifferente. Elle dice che Alex sia la persona più tranquilla che abbia mai conosciuto, e ciò significa che ha una personalità accomodante; tuttavia nel gioco è molto duro con le persone che lo ostacolano, specialmente quando si rifiutano di rispondergli o raccontano bugie.

Alex vuole essere una persona speciale, vuole fare qualcosa che valga la pena essere ricordata, e questo è dovuto al fatto che si sente inferiore, che le persone non vedono il suo grande potenziale.

E' un tipo solitario, in quanto oltre a Elle, non si conosce nessun altro amico. Egli stesso infatti afferma di non essere in contatto con nessuno in particolare, e che una delle poche persone che ama è proprio il fratello Joshua. La sua morte sarà infatti uno degli eventi più traumatici della sua vita.

Silent Hill: HomecomingModifica

Il gioco inizia con Alex Shepherd intrappolato in un ospedale in cerca di suo fratello. Purtroppo ogni volta che riesce ad avvicinarsi a Joshua, il piccolo scappa. Dopo essere stato impalato da Pyramid Head, si sveglia dal suo incubo nel camion di Travis Grady, che lo sta portando a Shepherd's Glen.

Quando Alex arriva nella sua città natale, si accorge che questa è invasa dalla nebbia, e alcune strade sono sprofondate negli abissi. Sulla strada di casa, egli incontra Margaret Holloway, la madre di Elle Holloway, che sembra molto sorpresa di vederlo. Quando il giovane arriva a casa, trova sua madre in stato catatonico, e gli dice che suo fratello è scomparso e che il padre è andato alla sua ricerca. Dopo il dialogo, Alex prende una pistola dalle gambe della madre e si reca nel seminterrato, dove viene attaccato da un mostro. Qui Alex si rende conto che i mostri che ha sognato sono reali. Alex si reca vicino una porta bloccata, e ricorda suo padre che era solito sgridarlo quando si avvicinava ad essa. Dopo un ulteriore esplorazione, Alex lascia la casa.

Poco dopo il ragazzo incontra la sua amica Elle fuori il dipartimento di polizia, che gli dice che sono scamparsi parecchi cittadini, ed è per questo che lei sta affiggendo dei manifesti. La ragazza poi gli dà la radio che le aveva dato il Vicesceriffo Wheeler in modo da tenersi in contatto.

Alex.jpg

Alex Shepherd

Dopo aver esplorato il cimitero di Shepherd's Glen, Alex si dirige al deposito di rottami di Curtis Ackers, e gli chiede se gli può aggiustare la pistola del padre. Dopo però Alex scambia la pistola del padre per un'altra pistola e delle informazioni, e scopre che gli orologi sono tutti fermi alle ore 2:06 e che non possono essere aggiustati.

Alex si ritrova stranamente al Grand Hotel nella città di Silent Hill, dove incontra il sindaco Sam Bartlett che aveva visto precedentemente nel cimitero (ma che non aveva riconosciuto). Alex scopre che anche il figlio di Bartlett, Joey, amico di Joshua, è scomparso, e cerca di estorcere informazioni all'uomo, ma subito dopo un mostro, Sepulcher, uccide Bartlett. Dopo una lotta, Alex lo sconfigge e cade in un buco.

Il giovane si sveglia in una cella, dove incontra il Vicesceriffo Wheeler, a cui racconta quello che era successo al Sindaco Bartlett. Wheeler lo crede e libera Alex. I due tentano di scappare insieme dalla stazione di polizia, ma le loro strade si separano, poichè Wheeler viene attaccato da un Siam che fa cedere il soffitto. Alex riesce a fuggire dalla stazione di polizia, e incontra Elle in preda ad altri Siam. Dopo averla salvata, i due si rendono conto che stanno per essere attaccati da altre creature, così decidono di andare nelle fognature. Lì Alex scopre che anche Nora, la sorella di Elle, è scomparsa. Dopo un pò Alex ed Elle vengono costretti a separarsi, ed Alex riesce ad uscire dalle fogne.

Alex otherworld.jpg

Alex nell'Otherworld, nella stanza di Scarlet

Alex riceve un messaggio radio da parte di Wheeler, che gli dice di andare dal Dr. Fitch. Sulla strada per il suo studio medico, Alex incontra proprio il dottore pieno di sangue e tagli. Nella clinica, Alex entra nella stanza di Scarlet, la figlia del medico. La stanza è piena di bambole e infermiere che iniziano ad attaccare il ragazzo. Alex trova la chiave che apre un cofanetto nella stanza di Scarlet, da cui raccoglie una bambola che inizia a deteriorarsi. Subito dopo Alex si trova immerso nell'Otherworld dove incontra Joshua diverse volte, e dopo un pò tempo riesce a raggiungere il Dr. Fitch. Il medico dice ad Alex che si sta punendo per i suoi peccati, ma poco dopo appare un mostro che stacca la testa all'uomo con un sol morso. Alex sconfigge la creatura e si risveglia nello studio medico tornato alla normalità, dove trova una chiave nascosta nella bambola trovata nella stanza di Scarlet.

Alex si dirige quindi al municipio e sblocca un passaggio segreto. In una grande stanza, il ragazzo trova un pugnale cerimoniale, che sembra apra la serratura della porta in cui il padre gli impediva di entrare. Quando Alex si reca a casa ed entra nella stanza, trova la chiave dell'attico. Alex si reca nella stanza e viene colto da un flashback, in cui il padre dà a Joshua l'anello di famiglia. Quell'anello veniva passato di generazione in generazione, ed era un cimelio così importante che Joshua non avrebbe dovuto mostrarlo a nessuno, persino a suo fratello Alex. Dopo il flashback, Alex trova una nota scritta da suo padre, in cui dice che gli è stato detto di scegliere uno dei suoi figli per qualcosa di sconosciuto. Nella nota è anche citata la città di Silent Hill.

Alex decide di dire tutto a sua madre, chiedendole di Silent Hill e cosa sia successo realmente a suo padre e a Joshua, ma prima che lei possa rispondere appaiono degli uomini mascherati, membri dell'Ordine, che attaccano il ragazzo e rapiscono sua madre. Quando gli uomini dell'Ordine scappano, la porta della casa di Alex si blocca, e il giovane rimane intrappolato nell'Otherworld. Per fuggire dalla casa, Alex deve risolvere quattro enigmi riguardanti il passato della sua famiglia e le colpe di ognuno dei suoi membri.

Dopo aver risolto gli enigmi, la casa ritorna normale e Alex riesce a fuggire, riunendosi ad Elle e Wheeler. I tre decidono di andare a Silent Hill attraversando il Lago Toluca. Sulla barca, Wheeler racconta ai due di aver sentito la storia di una poliziotta, probabilmente Cybil Bennett di Silent Hill 1, scomparsa nella cittadina. Di lei avevano ritrovato solo la motocicletta. Elle racconta ad Alex di aver tenuto un ciondolo preso dalla stanza di sua madre e decide di darlo a lui. Purtroppo, poco dopo, la barca viene assalita dai soldati dell'Ordine, che rapiscono Elle e Wheeler e li portano al penitenziario di Silent Hill. Alex si risveglia sulle rive di Silent Hill e corre alla ricerca dei due amici scomparsi. Si reca così al penitenziario dove libera Wheeler, ma mente si trova ancora alla ricerca di Elle, si imbatte in una stanza dove c'è sua madre legata ad un macchinario che la tortura. A seconda delle azioni di Alex, la donna verrà uccisa o da Alex stessa, che le spara un colpo in testa per non farla soffrire, o dal macchinario, che le strappa il corpo in due.

Curtis.jpg

Curtis Ackers

Alex si riunisce a Wheeler ed entrambi vengono catapultati nell'Otherworld, dove trovano il Giudice Holloway legata ad una sedia dove probabilmente le sarebbe stata iniettata una dose d'iniezione letale. I due cercano di salvarla, ma Wheeler viene attaccato dal mostro Asphyxia. Mentre Alex cerca di salvare Wheeler, viene mostrato che il Giudice Holloway non è per niente spaventata dall'accaduto, ma anzi, piuttosto compiaciuta. Dopo aver sconfitto la creatura, Alex vede di nuovo Joshua che corre nel cortile di una chiesa. Lì dentro, il giovane entra in un confessionale dove ascolta la confessione di un uomo, presumibilmente Adam Shepherd. Egli racconta ad Alex tutto il suo rancore per aver trattato male suo figlio (Alex stesso), e che lui e sua moglie lo amavano per davvero, solo che non potevano mostrarglielo. Dopo aver deciso se perdonare l'uomo o meno, Alex incontra il padre per davvero: è proprio qui che Adam svela che Alex non è mai stato un soldato, e che la sua targhetta e la giacca appartenevano in realtà al padre. Si scopre inoltre che Alex pensava di essere un soldato per sopprimere il ricordo di un incidente che si era verificato. Poco dopo però appare Pyramid Head che taglia a metà il corpo di Adam. Arrabbiato per la morte di suo padre, il protagonista inizia ad inseguire la creatura, e giunge in una miniera. Per proteggersi dai vapori e per non farsi riconoscere, egli indossa l'uniforme dell'Ordine. Alex entra in un ascensore dove incontra Curtis Ackers. Curtis, essendosi accorto dell'identità di Alex, lo tramortisce appena si ferma l'ascensore.

Il giovane si risveglia in una stanza incatenato ad una sedia. Subito appare il Giudice Holloway che gli svela i piani dell'Ordine e il perchè della scomparsa di tutti quei bambini: ogni membro delle famiglie fondatrici di Shepherd's Glen avrebbe dovuto sacrificare un figlio. I Fitch avevano sacrificato Scarlet, i Bartlett avevano sacrificato Joey, gli Holloway avevano sacrificato Nora, e gli Shepherd avrebbero dovuto sacrificare Alex o Joshua. Essi, in qualità di abitanti di Silent Hill, per lasciare la città e vivere in pace e prosperità in una nuova terra al sicuro dalle forze oscure, dovettero stupilare un patto col dio di Silent Hill, ossia offrirgli in sacrificio, ogni cinquant'anni, uno dei propri figli. Questa volta però la famiglia Shepherd non era riuscita a sacrificare uno dei suoi figli, mettendo a repentaglio le vite di tutti gli abitanti di Shepherd's Glen. L'unica via di salvezza rimasta è il ritorno alle tradizioni di Silent Hill, e per fare ciò il Giudice Holloway deve uccidere tutte le persone che si oppongono a questo piano, anche Alex, Elle e Wheeler. La donna quindi prova ad uccidere Alex usando un trapano elettrico, ma il giovane riesce a liberarsi dalle catene e respinge l'attacco del giudice, uccidendola a sua volta.

Dopo Alex si mette alla ricerca di Elle, e la salva da Curtis uccidendolo. Dopo un pò i due trovano Wheeler (qui Alex potrà decidere se salvarlo o meno dalle gravi ferite) ed Elle decide di rimanere con il vicesceriffo mentre Alex continua nella ricerca di Joshua. Alex quindi entra in una stanza con le tombe delle quattro famiglie fondatrici con incisi i nomi dei bambini che avrebbero dovuto essere sacrificati. Qui il giovane scopre che i genitori non avevano deciso di sacrificare Joshua, ma Alex.

Dopo aver letto il suo nome sulla tomba, Alex viene colto da un flashback: egli non è mai stato un soldato, infatti per circa quattro anni è stato ricoverato in un istituto psichiatrico. Qui comprende cosa è successo davvero a Joshua: la notte in cui il bambino ricevette l'anello di famiglia dal padre, Alex lo portò a fare una gita in barca sul Lago Toluca di notte. Egli stuzzicò un pò il fratellino, così Joshua gli fece vedere l'anello. Alex cercò quindi di prenderlo, ma il piccolo Josh provò a contrastarlo. A causa dei forti spintoni, Joshua perse l'equilibrio e cadde nel lago, annegando. Dopo che Adam raccolse il corpo di Joshua dal lago, Alex cadde in uno stato di profondo shock, mentre il padre, arrabbiato, gli disse di aver messo in pericolo tutta la città di Shepherd's Glen, poichè aveva scelto di sacrificare lui e non Joshua. Adam decise poi di mandare Alex in un istituto psichiatrico e di dire a tutti che invece si era arruolato nell'esercito. Siccome Joshua morì al posto di Alex, il patto con il dio si infranse.

Dopo il flashback, Alex capisce perchè i suoi genitori sono stati sempre così freddi con lui, e viene ritrasportato nell'Otherworld. Qui si scontra con Amnion, il mostro che rappresenta suo fratello minore. Dopo un lungo scontro, Alex uccide Amnion e gli taglia la pancia, tirando fuori il corpo di suo fratello. Il protagonista chiede perdono a Joshua per quello che gli ha fatto, e lascia l'anello di famiglia e la torcia sulla sua bara. Alex se ne va lasciandosi alle spalle il corpo del fratello. Ciò che succede dopo dipende dal finale ottenuto.

DestinoModifica

Smile! (finale buono)Modifica

Alex sconfigge Amnion e si scusa col fratello prima di raggiungere Elle. Mentre lasciano Shepherd's Glen, Elle chiede ad Alex cosa ha visto in quella stanza. Il ragazzo risponde: "quello di cui avevo bisogno". Questo finale si può ottenere uccidendo Lilian e perdonando Adam.

In Water (finale annegamento)Modifica

Alex si sveglia nella vasca da bagno di casa sua. Il padre si avvicina a lui affermando che, con la sua morte, Joshua avrebbe potuto portare avanti l'eredità di famiglia. Alex viene affogato dal padre. Questo finale si può ottenere uccidendo Lilian e non perdonando Adam.

Judgement (finale Bogeyman)Modifica

Alex si sveglia legato ad una sedia. Due Bogeyman escono dall'oscurità mantenendò le due metà del casco che indossano. Fanno indossare il casco ad Alex trasformandolo in uno di loro. Questo può significare che Alex ha scelto il male durante il gioco, e che potrebbe essere un punitore come Pyramid Head. Questo finale si può ottenere non uccidendo Lilian, non salvando Adam e non salvando Wheeler.

Intensive Care (finale ospedale)Modifica

Alex si sveglia in un ospedale psichiatrico legato ad un tavolo. L'uomo accanto a lui gli dice di assumersi la responsabilità delle proprie azioni e accettare il presente (quello che sta dietro di lui sembra suo padre). Gli viene poi fatto l'elettroshock. Ciò svela che il paziente della Stanza 206 è Alex. Questo finale si può ottenere non uccidendo Lilian e perdonando Adam.

Finale UFOModifica

Alex sconfigge Amnion e si scusa col fratello prima di raggiungere Elle. Prima che i due ragazzi riescano ad abbracciarsi appare un UFO che li porta via. Mentre i due volano, appare Wheeler che spara e dice che ora sa perchè tutti sono scomparsi. Questo finale si può ottenere non uccidendo Lilian, non salvando Adam e salvando Wheeler.

Finale BonusModifica

Alex entra in casa sua e vede delle impronte bagnate sulle scale. Le segue e arriva nella stanza di suo fratello. All'interno trova Joshua che gli scatta una foto e ride. L'immagine che viene mostrata è una che Alex ha trovato in precedenza durante il gioco. Questo finale si può ottenere dopo aver collezionato le 11 foto presenti nel gioco, o dopo aver completato il gioco in modalità difficile.

CitazioniModifica

  • Alex: "Cosa diavolo sta succedendo a Shepherd's Glen? Tu sei il sindaco. Queste persone sono sotto la tua responsabilità". - Bartlett: "Ora ascoltami, piccolo stronzo, ho fatto tutto quello che potevo per proteggere queste persone. Non puoi fermare ciò che è già iniziato! Cos'altro diavolo vuoi da me?"
  • "Hey, hey cosa stai facendo? Cosa sta succedendo qui? Hey dove mi stai portando? No!! Hey!!! No!! Dove sono? Hey cos'è questo posto? Hey dove mi stai portando?! No!! Dove sono?!"
  • Dov'è la mia squadra? E' qui? Ce l'ha fatta? Ah, ahhh! Hey, hey parlami. Dì qualcosa! Oh Dio...oh, oh Dio!!"
  • "Mi stai prendendo per il culo!"
  • "Cos'è questa cosa? Cos'hai fatto? Dov'è Joshua?!"
  • "Josh...? Josh... (Alex inizia a piangere) Mi dispiace, Josh...non volevo che succedesse questo...Josh...mi dispiace..."
  • Elle: "Cos'hai visto lì dentro?" - Alex: "Ciò di cui avevo bisogno".
  • "La guerra è un inferno, giusto?"
  • "Dopo il liceo, sapevo di dover andar via da quella città."
  • "Un ragazzo oggi ha perso le gambe. Camminava di pattuglia a fianco di un carro armato, prese in pieno una mina antiuomo nascosta sul lato della strada. La metà superiore del suo corpo fece un balzo indietro e cadde proprio davanti a me. Senza pensarci, gli legai un laccio emostatico attorno a ogni parte spezzata, prestandogli soccorso. Stetti lì per un'ora prima che i medici arrivassero, poi girai l'angolo e vomitai per venti minuti."
  • "Sono cresciuto in una piccola città. Sono partito perchè volevo essere diverso, ma la gente che mi circondava era troppo cieca per vedere che potevo farcela. Non mi importa se mai tornerò là, ma mi piacerebbe che le persone si accorgessero, in una brutta situazione, di quello che faccio per migliorarla, vorrei che fossero fieri di me."
  • "Ho fatto ancora quell'incubo, ed è anche durato di più. Non importava quanto vicino arrivavo a Joshua, lui correva sempre via. Continuava a chiedermi delle cose, ma ogni volta sembrava che non gli fossi d'aiuto. Non aveva un bell'aspetto. Qualcosa non va, so che si trattava di un sogno, ma ho avuto questa sensazione tutto il giorno, gli è successo qualcosa."
  • "Casa. E' strano essere ritornati qui."
  • "Tutti pensavano che fossimo la famiglia perfetta. Credo che la gente veda solo quello che vuole."
  • "Dov'e...mio...FRATELLO?!"
  • "Non posso dirti cosa sta succedendo. Non mi crederai mai! Merda, neanche io ci credo."
  • "Mio Dio...Josh!"
  • "Smettila di far finta che ci tieni a me e inizia a dirmi cosa sta succedendo! Joshua è l'unico di cui ti sia mai importato, e posso aiutarlo solo se mi dici la verità."
  • "Fa finta di niente. Mi dispiace. E' che...questo posto mi riporta alla mente dei brutti ricordi."
  • "E perchè pensi che a Dio importi dei tuoi problemi?"
  • "Non è Dio, è la tua coscienza che si assicura che non dimentichi mai ciò che hai fatto."
  • "Smettila di darmi ordini, papà. Non hai idea di cosa sono capace."
  • "Non ti odio. Ti ho perdonato...tanto tempo fa."
  • "No! Ascolta, posso aiutarti! Dev'esserci un'altra soluzione!"
  • "TROIA!"
  • "Papà crede che sei un bambino che non può fare nulla da solo."
  • "No...no...sta bene...giusto...?No, posso salvarlo...posso, posso salvarlo. Posso salvarlo...sta bene..."

CuriositàModifica

  • Originariamente, Alex aveva i capelli molto più corti, e il suo aspetto assomigliava vagamente a quello di Harry Mason.
  • Alex è l'unico protagonista della serie, oltre a Murphy Pendleton, a credere di essere addestrato nel combattimento a causa del suo talento con le armi da mischia e le sue abilità fisiche.
  • E' curioso il fatto che anche se Alex sia stato chiuso in un istituto psichiatrico per anni, abbia conservato le sue doti da combattente. Non si sa come mai sia così ben addestrato, dato che non è mai stato un soldato. Forse si era convinto talmente tanto di essere stato nell'esercito da forzare il suo corpo a credere di avere abilità da combattente.
  • Alex legge due iscrizioni sulla statua di Giano nel Cimitero Dargento, il che significa che ha qualche conoscenza del latino visto che non ci sono sottotitoli. Le iscrizioni sono "I Novus" ("Uno Nuovo") e "XII Vetus" ("Dodici Vecchio").

Vedi ancheModifica

  • Diario di Alex Shepherd
  • Tema di Alex
  • Tema di Alex (Machine Head Mix)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale