Fandom

Silent Hill Italia Wiki

Dahlia Gillespie (film)

312pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Disambiguazione - Se stai cercando altri significati, vedi Dahlia (disambigua)



Dahlia Gillespie
Dahlia_film.gif
Dahlia nel film Silent Hill
Sesso
Femminile
Età
63
33 (nei flashback)
Stato
Viva
Causa di morte
Capelli
Grigi
Rossi (nei flashback)
Occhi
Azzurri
Occupazione
Apparizioni
Silent Hill film
Silent Hill: Revelation
Attore
Deborah Kara Unger
Solo l'Oscuro apre e chiude le porte di Silent Hill

Dahlia Gillespie è la madre di Alessa Gillespie e la sorella di Christabella. Appare nei film Silent Hill e Silent Hill: Revelation, e viene interpretata da Deborah Kara Unger.

BiografiaModifica

Dahlia è membro di una setta religiosa guidata da sua sorella maggiore Christabella, che sembra onorare una divinità femminile. Un piccolo altarino in onore di questa divinità si può scorgere nell'appartamento di Dahlia, situato sopra la Drogheria Nathan.

Quando Dahlia aveva 24 anni, diede alla luce la sua figlia illegittima, Alessa, che il padre non volle riconoscere. Alessa viene emarginata e considerata da tutti i cittadini come "peccato incarnato". Dahlia è molto dispiaciuta da ciò, anche perchè amava molto sua figlia, tuttavia non riusciva a fermare le macchinazioni della sorella e del culto.

Dahlia giovane.jpg

Dahlia nei flashback

Nel Novembre del 1974, Alessa viene violentata dall'inserviente della scuola, e Dahlia viene chiamata a scuola per riportare sua figlia a casa. Appena arriva, Christabella cerca di convincere Dahlia che Alessa è "sporca" e deve essere "purificata". Dahlia acconsente e Alessa viene portata alla chiesa segreta della setta che si trova nel Grand Hotel. Nell'albergo, Christabella chiede a Dahlia di andarsene dicendo: "Combattiamo il peccato, non il peccatore". Christabella trascina Alessa urlante nella chiesa, e Dahlia si rende conto solo ora che vogliono bruciare la figlia, così corre alla polizia. Quando ritorna, Dahlia trova Alessa incatenata su un sigillo di ferro di grandi dimensioni, ancora in vita e con ustioni di terzo grado sul 100 per cento del corpo. Dahlia comincia a urlare e viene trascinata via dalla polizia, mentre il detective Thomas Gucci rimuove Alessa dalle catene e la porta all'Ospedale Brookhaven.

Poco dopo, quasi nella stessa notte, Dahlia viene trascinata nell'Otherworld di Alessa, costretta a convivere insieme ad altri mostri a causa della rabbia della figlia. Dahlia viene scacciata dalla setta, che adesso è stata intrappolata nel mondo nebbioso creato da Alessa. Dahlia diventa molto trasandata e sporca: indossa vecchi stracci; ha i capelli arruffati, sporchi e lunghi; ha le unghie dei piedi sporche e lunghe.

Silent Hill (film)Modifica

Rose Da Silva, la protagonista del film, incontra per la prima volta Dahlia sul ciglio di una strada nel mondo nebbioso. Dahlia racconta a Rose della figlia che ha perso, e si agita appena vede la foto di Sharon. Dahlia dice a Rose che sharon è sua figlia e cerca di prendere il suo ciondolo. Rose si spaventa e si scrolla Dahlia di dosso facendola cadere a terra.

Dahlia appare poi nell'hotel mentre viene presa a sassate da Anna, un'altro membro della setta. Anna cerca di attaccare Dahlia con un coltello, ma Rose e Cybil la fermano. Dahlia ricorda ad Anna la situazione in cui si trova Silent Hill e poi scappa. Anna dice a Rose e Cybil che Dahlia è stata cacciata dalla setta e che "non la vuole neanche l'oscurità". Dopo il suono della sirena, le tre donne arrivano alla chiesa della setta, dove Dahlia dice a Cybil di non andare nella chiesa perchè i membri della setta sono "dannati". Rose chiede a Dahlia perchè Sharon è identica ad Alessa, così Dahlia le risponde: "Il male si risveglia con la vendetta. Attenta a quello che scegli". Poi l'Otherworld invade nuovamente Silent Hill, dove Pyramid Head uccide Anna.

Dopo, Sharon viene ritrovata nell'appartamento di Dahlia e viene rapita dalla setta mentre la donna cerca di difenderla. Entrambe vengono trascinate alla chiesa, dove Dahlia viene colpita con una mazza di legno da un membro del culto e sviene. La donna poi si sveglia mentre Dark Alessa sta uccidendo tutti i membri della setta. Durante il combattimento, Dahlia si avvicina ad Alessa, ed è profondamente in pena per ciò che la figlia è diventata.

Dopo che Alessa ha ottenuto la sua vendetta finale, Dahlia rimane ferma sugli scalini della chiesa viva. La donna chiede a Rose perchè Alessa non l'ha uccisa come gli altri membri della setta, e la protagonista le risponde che non l'ha fatto semplicemente perchè è sua madre. Dahlia poi si rende conto che Sharon si è unita con Alessa.

Silent Hill: RevelationModifica

Dahlia appare in Silent Hill: Revelation nuovamente nel ruolo della madre di Alessa, Dahlia Gillespie, e sembra essere diventata più simile alla Dahlia del primo gioco.

La protagonista Heather Mason, incontra Dahlia e la accusa di aver lasciato che bruciassero la povera Alessa. Dahlia tristemente nega tutto ciò, affermando che lei amava sua figlia ma fu ingannata dai memebri del culto. Heather poi le chiede perchè il culto vuole proprio lei e Dahlia le spiega che l'Ordine vuole far ricombinare la sua anima con quella di Alessa in modo che possano costringerla a dare alla luce il loro "Dio". Poco dopo l'Otherworld invade la città e Dahlia invita Heather a scappare in un posto al sicuro dall'oscurità.

Parentela con i WolfModifica

Secondo il primo film, Dahlia è la sorella di Christabella. Tuttavia in Revelation, Claudia Wolf afferma che Christabella è sua sorella, il che rende Dahlia e Claudia e Vincent Cooper suo nipote. E' probabile che Claudia non parli del suo legame di parentela con Dahlia poichè si vergogna del fatto che abbia lasciato la setta.

CitazioniModifica

  • "Abbiamo perso tutti i nostri figli. La nostra luce."
  • "Nel fuoco lei inghiottì il loro odio."
  • "Pensa a colui che scaglia la prima pietra. Agnello senza pastore, pastore senza gregge... I tuoi peccati ti incatenano qui!"
  • "Voi non scappate verso la salvezza ma dalle vostre paure!Non vi unite a loro, sono dei bugiardi, sono dei dannati."
  • "Sono lupi travestiti da agnelli. Hanno portato l’inferno e sprofonderete anche voi."
  • "Il fuoco non purifica, annerisce."
  • "Il male si risveglia con la vendetta. Attenta a quello che scegli!"
  • "Perché non ha preso anche me come tutti gli altri?"

Commento dell'attoreModifica

Deborah Kara Unger

Con Dahlia ho fatto un viaggio psicologico straordinario come attrice, è stato stupendo vagare tra questi mondi...E, in qualità di profeta pazza e un pò criptica, simile all'essenza del gioco, è stato un piacere interpretare questo personaggio.
E' una persona che non parla molto, una persona che è stata accecata dalla fede, e il suo silenzio ha aperto delle ferite. Dahlia è diventata più saggia attraverso la sofferenza. Ha sperimentato tutti i mondi di Silent Hill. E' un personaggio molto enigmatico.

CuriositàModifica

  • Diversamente dal gioco, Dahlia nel film è un personaggio buono, non cattivo.
  • Sia il regista Christophe Gans che l'attrice Deborah Kara Unger si riferiscono a Dahlia come "Cassandra Dahlia". Ciò è un riferimento al mito greco di Cassandra, che riceve il dono della preveggenza ma non viene creduta da nessuno.
  • Dahlia parla in modo molto enigmatico durante tutto il film. Ciò significa che Dahlia non è stata abbastanza forte da parlare in modo chiaro.
  • Sì può notare che Dahlia è immune ai danni del Mondo Nebbioso e dell'Otherworld. Questo perchè Dahlia è la madre di Alessa, che controlla questi mondi, e che sua figlia la ama ancora, o come Rose dice "la madre è Dio agli occhi di un figlio".
  • Dato il vasto numero di manichini e pezzi di manichini nel suo appartamento, è probabile che Dahlia era una fabbricatrice di manichini prima dello scoppio dell'incendio.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale