FANDOM


Murphy Pendleton
Murphy Pendleton.png
Murphy Pendleton
Sesso
Maschile
Età
Adulto
Status
Vivo (tranne nel finale Execution)
Causa di morte
Iniezione letale (finale Execution)
Capelli
Castani
Occhi
Marroni
Occupazione
Prigioniero
Apparizioni
Silent Hill: Downpour
Doppiatore
David Boyd Konrad
Non ho mai fatto male a nessuno che non lo meritasse. E sicuramente non ho mai fatto male a un bambino. Non sarei stato capace di andare avanti.

- Murphy a JP Sater

Murphy Pendleton è il protagonista di Silent Hill: Downpour. Si conoscono pochissime cose sulla sua infanzia, tranne il fatto che era orfano ed è cresciuto in un orfanotrofio simile al Monastero di St. Maria. E' il prigioniero RS 273A del Penitenziario Statale Ryall: egli è stato arrestato per aver rubato un auto della polizia e aver opposto resistenza alle forze dell'ordine.

BiografiaModifica

Murphy ha vissuto la sua infanzia in un orfanotrofio, e ciò ha segnato la sua vita in maniera impressionante, ma da piccolo lui e gli altri bambini erano molto grati alle suore per il fatto che si prendevano cura di loro. Egli ha lavorato anche in un cinema. Dopo aver lasciato l'orfanotrofio ha cominciato ad infrangere la legge, diventanto un semi-criminale, però, dopo aver conosciuto Carol, decide di mettere la testa a posto, quindi si sposa e ha un figlio. Murphy diventa così un padre modello, marito di Carol Pendleton e padre di Charlie Pendleton. L'uomo gioca spesso con l'aquilone e a pallone insieme a suo figlio, e gli insegna molte cose sulle auto, la passione di entrambi. Un giorno però, un pedofilo di nome Patrick Napier, vicino di casa dei Pendleton, rapisce Charlie. Quest'uomo carica il bambino su un furgone, lo porta in una foresta e lo chiude in un sacco, gettandolo nel lago: Charlie affoga. La perdita del figlio è stato un evento insopportabile per Murphy e Carol, e nonostante i due, in crisi, cerchino di recuperare in tutti i modi il loro rapporto, il desiderio di vendetta di Murphy cresce ogni giorno di più, impadronendosi completamente di lui. Egli decide così di rubare un auto della polizia e si fa inseguire dagli agenti per ben 10 ore. L'arresto porta così alla rottura definitiva del suo matrimonio al quale segue il divorzio. Quello che Carol però non sa è che Murphy ha fatto tutto ciò di proprosito e per uno scopo ben preciso: trovare Napier e ottenere finalmente la sua vendetta.

CarattereModifica

Murphy prisoner.png

Foto segnaletica di Murphy Pendleton

In base alla conversazione avvenuta con Howard Blackwood, Murphy non sembra affatto un criminale o un malintenzionato deciso a fare del male a qualcuno. Persino Frank Coleridge ha sempre pensato che lui fosse diverso dagli altri carcerati a causa della sua natura pacifica e in base alla sua fedina penale.

Sembra un uomo educato e di poche parole, a volte anche distante, proprio come James Sunderland di Silent Hill 2.

Sembra essere un uomo addolorato e in collera con sè stesso, molto probabilmente per via della morte di suo figlio. Il vero motivo per cui Murphy agisce in un certo modo è solo per vendicarsi nei confronti di Napier.

Dimostra d'essere buono e nobile d'animo, in particolar modo quando cerca di salvare uno Screamer dalle percosse di Sanchez: forse questo è un modo per espiare le sue colpe o sentirsi più umano. Murphy pensa spesso ad alta voce ed è sempre intento ad esaminare le cose attorno a sè, probabilmente per attutire il senso di solitudine che lo attanaglia. Pare anche abbia problemi ad avere fiducia nel prossimo, ad esempio non stringe la mano ad Howard quando lo incontra per la prima volta.

Murphy sembra anche non avere molta pazienza, soprattutto nei confronti di Howard Blackwood, che lo infastidisce con le sue mezze risposte.

Silent Hill: DownpourModifica

Il detenuto Murphy Pendleton è il protagonista di Silent Hill: Downpour. E' stato condannato ad alcuni anni di reclusione nel Penitenziario Statale Ryall dopo aver rubato una volante della polizia. In cerca di vendetta per ragioni ancora sconosciute, Murphy stringe un patto con la guardia carceraria George Sewell, per incontrare da solo nelle docce un detenuto in isolamento, Patrick Napier. Quando Murphy incontra quest'uomo, gli ricorda che tempo fa erano vicini di casa e inizia a picchiarlo. Alla fine si lascia intendere che il protagonista assassina Napier. Tempo dopo, dopo una rissa alla Ryall, Murphy ed altri detenuti vengono trasferiti alla Prigione di Massima Sicurezza Wayside. Vengono scortati nel bus dalla guardia Anne Cunningham, poliziotta della Wayside che sembra avere un particolare interesse per Murphy. Il bus passa per le strade vicino la zona sud-est di Silent Hill ed è qui che la strada termina nel nulla, provocando un incidente automobilistico che si concluderà con la morte della quasi totalità dei passeggeri.

Dopo un pò Murphy riprende conoscenza vicino all'autobus in una foresta, e decide di fuggire per non ritornare in prigione. Purtroppo però Anne lo trova e gli ordina di non scappare, ma non fa a tempo a raggiungere l'uomo poichè cade in un burrone. Qui il giocatore potrà decidere se aiutarla a salire o lasciarla cadere, ma qualunque sia la scelta lei cadrà sicuramente.

Murphy continua ad esplorare l'ambiente ed arriva all'estrema periferia di Silent Hill dove incontra per la prima volta Howard Blackwood, un misterioso postino. Durante la loro conversazione, Howard dice all'uomo che tutte le strade sono inaccessibili e che il miglior modo per lasciare la città è tramite la funivia. Improvvisamente Murphy vede alla finestra uno strano uomo sulla sedia a rotelle e chiede a Howard se l'ha visto anche lui. Il postino però sembra non aver visto niente e decide di ritornare a consegnare la sua posta.

Confuso più che mai, Murphy si reca alla tavola calda Devil's Pitstop. Nella cucina trova una fuga di gas e cerca di neutralizzarla, però fa accidentalmente scoppiare un incendio. Egli dà l'allarme in modo da spegnere le fiamme, ma appena scende l'acqua, l'ambiente si trasforma immediatamente nell'Otherworld. Mentre esplora questo nuovo ambiente, Murphy incontra il Vuoto, che risucchia rapidamente tutto quello che lo circonda. Conscio di non poter affrontare quest'entità, egli comincia a scappare fino a ritornare alla versione normale della tavola calda.

Murphy esplora l'area attorno alla tavola calda, fino ad arrivare ad una casa abbandonata. Qui trova Sanchez, un altro detenuto sopravvissuto all'incidente, che sembra stia attaccando una donna indifesa. A questo punto il protagonista interviene, ma quando la "donna" si gira si scopre che è uno Screamer, che ammazza immediatamente Sanchez. Il povero Murphy rimane sconvolto, ma sconfigge lo Screamer ed esce dall'edificio. Esplorando ancora l'ambiente, egli riesce a liberarsi della sua tuta da detenuto indossando altri vestiti, e trova anche un distintivo che però ha sopra una striscia nera: questo vuol dire che il suo proprietario è deceduto. In un capannone, Murphy si accinge a risolvere l'enigma Jail Break con il quale ottiene un biglietto per la funivia: si reca dunque alla gola Devil's Pit.

Murphy decil's pit.jpg

Murphy nella Devil's Pit

Lì, Murphy incontra per la prima volta JP Sater, l'ex guida della gola caduta in depressione, che gli spiega che è possibile raggiungere il centro di Silent Hill tramite un vecchio treno. Nelle caverne, il protagonista trova un articolo di giornale riguardante un incidente alla Devil's Pit che ha portato alla morte di otto bambini: colpevole di ciò è stato JP, ubriaco sul lavoro. Poco dopo infatti, Murphy trova la guida intento a suicidarsi, e qui il giocatore potrà di nuovo decidere se far cambiare idea a JP o istigarlo. Al di là della scelta, l'uomo si butterà nella gola e morirà. Dopo aver esplorato ulteriormente le caverne, Murphy arriva al treno, ma durante la sua corsa l'Otherworld si impossessa di nuovo dell'ambiente circostante lasciando il pover'uomo in balia delle creature che cercano di ucciderlo. Improvvisamente Murphy giunge vicino ad una grande testa che scaraventa il treno all'indietro: questo deraglia e il protagonista perde conoscenza.

Murphy si risveglia vicino ad un'uscita dove incontra di nuovo Anne che cerca di arrestarlo. Murphy le chiede però di collaborare, ma la giovane non vuole saperne; inizia così a perquisirlo e trova il distintivo. Improvvisamente Anne diventa più aggressiva e chiede all'uomo dove abbia trovato quell'oggetto, e in un impeto di rabbia arriva quasi a spararlo, ma non ci riesce e lo lascia libero di andare mentre lei siede a terra in preda alla disperazione.

Murphy arriva dunque sulle strade di Silent Hill e incontra altre creature nascoste nell'oscurità. Appena comincia a piovere, si rifugia in un complesso di appartamenti di Hillside dove ascolta alla radio il programma del DJ Bobby Ricks. Il cronista stranamente inizia a dedicare alcune canzoni a Murphy, e chiede aiuto a qualsiasi persona lo stia ascoltando. Murphy quindi decide di raggiungere Ricks, ma incontra di nuovo Howard Blackwood che gli dice che la stazione radio si trova al Centennial Building.

Murphy raggiunge l'edificio, ma vicino la porta d'entrata trova un documento che riguardava la sua incarcerazione: questo gli causa un flashback della Prigione Ryall. Nel suo ricordo, Murphy sta parlando con Sewell riguardo il loro patto, quando arriva un altro agente, Frank Coleridge che chiama a sè Murphy e lo mette in guardia da Sewell. Sembra che Coleridge abbia aiutato molto Murphy durante la sua permanenza in carcere, al punto da pensare che lui sia diverso dagli altri detenuti e che in realtà sia una persona buona. Il flashback termina e Murphy continua la ricerca di DJ Ricks all'interno dell'edificio.

Mentre esplora il Centennial Building, Murphy ha un'altra visione della Prigione Ryall: il protagonista sta avendo una conversazione con Sewell riguardo al piano di uccidere Napier.

Dopo un pò Murphy trova DJ Ricks che inizialmente si comporta in maniera strana, facendo finta di nonriconoscere Murphy dopo tutti i messaggi che gli aveva mandato. Successivamente però, Ricks rivela a Murphy che è da tanto tempo che si trova nella stazione radio in cerca d'aiuto, e che possono fuggire da Silent Hill grazie ad una barca che si trova vicino alle banchine della città. Putroppo Ricks non trova la chiave che possa avviare la barca, e quando Murphy suggerisce di metterla in moto con i cavi, Ricks dice che è impossibile a causa del potere della città. Irrompe nella stazione radiofonica Anne Cunningham determinata ad arrestare Murphy una volta e per tutte. Tuttavia appare un gruppo di Screamer che rapisce Ricks e Anne, così Murphy si ritrova nuovamente da solo e intrappolato di nuovo nell'Otherworld. Murphy fugge dal Vuoto e incontra nuovamente Wheelman, ma finisce con precipitare dall'altissima torre dell'orologio del Centennial Building.

Murphy metro.jpg

Murphy nella metropolitana di Silent Hill

Di nuovo nel mondo nebbioso, Murphy incontra Howard che ha una lettera per lui del Monastero di St. Maria. Confuso e frustrato, l'uomo inizialmente rifiuta la lettera, ma Howard gli spiega che non conta ciò che lui vuole. Siccome non ha altra scelta, Murphy accetta la lettera e si reca al monastero, dove lo accoglie una suora: ella gli dice che un suo caro parente è morto e che lui è l'unico in grado di identificarlo e raccogliere i suoi oggetti personali se volesse. Infine gli dice di esplorare l'edificio e di recarsi all'obitorio una volta pronto.

Murphy si accorge che il monastero è in uno stato di totale rovina, quindi deve trovare una strada alternativa per raggiungere l'obitorio. Esplorando i corridoi si imbatte così in un bambino con cui comunica tramite la finestrella della porta che li separa. Il bambino però si rifiuta di aprire la porta perchè crede che Murphy sia l'Uomo Nero, come gli ha detto una bambina: l'unico modo per accedere alla porta è recitare la filastrocca dell'Uomo Nero per farlo scomparire. A mano a mano che il protagonista esplora il monastero, appariranno dei flashback in cui si scopre che Charlie, il figlio di Murphy, è morto affogato in un lago. A questo punto appare chiaro che la morte del figlio di Murphy è avvenuta per colpa del pedofilo che ha assassinato in prigione: Patrick Napier. Dopo aver letto la filastrocca, Murphy ritorna alla porta con il bambino, ma mentre si accinge a recitarla appare l'Uomo Nero che uccide il piccolo.

La porta però si apre e Murphy si avvicina al corpo del bambino che ha ora le sembianze di suo figlio Charlie. L'uomo piange ma viene interrotto da una bambina che lo accusa di aver ucciso il bambino/Charlie: la piccola inizia a fuggire e Murphy, preoccupato che l'Uomo Nero possa uccidere anche lei, la rincorre. Durante l'inseguimento, il monastero viene divorato dall'Otherworld e Murphy inizia a scappare dal Vuoto e ad un certo punto anche dall'Uomo Nero stesso. Una volta arrivato nell'obitorio, Murphy trova la suora che gli svela che il parente deceduto è suo figlio Charlie. Il protagonista però spiega alla suora che dev'esserci un errore, in quanto suo figlio è morto parecchi anni prima, ma la suora insiste, e appena abbassa il lenzuolo dal volto del cadavere appare la faccia dell'Uomo Nero. Murphy inizia a piangere affermando che quello non è suo figlio ma un assassino, tuttavia la suora insiste dicendo a Murphy di accettare la morte di suo figlio e il fatto di essersi sporcato le mani di sangue per vendicarlo. Il protagonista ammette infine che ciò che ha fatto a Napier non ha risolto nulla perchè non gli ha ridato suo figlio.

Dopo però, Murphy nota che al collo dell'Uomo Nero ci sono le chiavi della barca di cui parlava DJ Ricks, quelle con la scritta "Libertà", e la suora gli spiega che può averle solo se accetta il corpo dell'Uomo Nero. Murphy accetta, prende la chiave, ma la creaura lo attacca. Vengono entrambi trasportati in un'area lacustre circondata dalla foresta dove si scontrano in una battaglia: qui Murphy ottiene il martello dell'Uomo Nero e lo colpisce sconfiggendolo. Murphy ritorna così all'obitorio e trova l'Uomo Nero senza maschera, con il volto che si alterna tra quello di Murphy e di Napier. Subito appare Charlie che si congratula con il padre per aver sconfitto l'Uomo Nero, ma Murphy piange sostenendo che l'averlo ucciso non avrebbe rimesso a posto le cose. Infine Charlie lo rassicura dicendo che quello che era successo non era colpa sua.

Ora Murphy ha le chiavi della barca, così si reca al porto pronto a lasciare Silent Hill ma sull'imbarcazione appare Anne Cunnigham che gli intima di fermarsi e di tornare indietro nella cittadina. La donna afferma che la città le fa "vedere delle cose", che la conosce, e che non la lascerà andare fin quando non avrà regolato in conti con Murphy. Il protagonista invece è determinato a voler andare via, così Anne decide di spararlo.

Si assisterà a questo punto ad un flashback di Murphy che parla con Sewell: quest'ultimo ricorda al detenuto che, visto che è grazie a lui che Napier è morto, ora gli deve un favore uccidendo un'altra persona che, durante una rissa, andrà nelle docce da solo. Murphy però è titubante, e gli chiede se questa persona meriti veramente di morire. Sewell dice afferma che se lo merita e che vorrebbe farlo lui stesso, ma non può.

Murphy overlook.jpg

Murphy nell'Otherworld del Penitenziario Overlook

Murphy si sveglia nel Penitenziario Overlook con Wheelman davanti alla sua cella. Dopo qualche secondo, la cella si apre e il prigioniero è libero di esplorare la prigione: ad un certo punto trova una nota in cui è scritto che qualcuno lo sta aspettando nelle docce. Quando Murphy arriva nel luogo interessato, trova quattro indicatori che si pongono sulle scene del crimine: uno si trova vicino ad una pozza di sangue, un altro vicino ad un coltellino fabbricato in prigione, un altro vicino a un distintivo della polizia, e un altro ancora vicino alle prove della scientifica. Dopo aver esaminato tutti gli oggetti, Murphy nota che c'è del sangue che scorre sotto la porta delle docce, attraversa la stanza e si ritrova davanti ad una sacca con un cadavere.

Appena Murphy tocca il corpo, verrà catapultato nell'Otherworld della prigione: egli sarà di nuovo costretto a fuggire dal Vuoto, fino ad arrivare ad una grande porta con un'enorme bilancia. Appena Murphy collocherà sulla bilancia gli oggetti della scientifica trovati nelle docce, la grande porta si aprirà e Murphy affronterà una versione gigante del Wheelman che potrà sconfiggere solo disattivando i respiratori a cui è collegato.

Dopo aver sconfitto Wheelman, Murphy si ritrova nuovamente nelle docce con il corpo della creatura tra le braccia. A questo punto entra Anne terrorizzata da ciò che Murphy ha fatto, ma il prigioniero è confuso poichè davanti a sè, il corpo che era di Wheelman si è trasformato nel corpo di Frank Coleridge, il poliziotto della Prigione Ryall che aveva a cuore Murphy. Un flashback rivela che Murphy si reca nelle docce per "ricambiare il favore" a Sewell; lì però trova Frank Coleridge e capisce a malincuore che è lui la sua preda. Frank si meraviglia nel vedere Murphy nelle docce, e gli dice che invece lui si trova lì per ordine di Sewell. Murphy si rifiuta di fare del male a Coleridge, ma nello stesso tempo entra Sewell nelle docce che sapeva che Murphy non avrebbe compiuto il suo dovere. Frank crede nella buona fede di Murphy e intima il prigioniero a posare l'arma.

Dopo il flashback Anne rivela che Frank Coleridge era suo padre. Dice a Murphy che era un brav'uomo, che non credeva nella vendetta e vedeva il lato positivo di tutte le persone. Dopo l'attacco a suo padre nelle docce, Anne spiega che egli entrò in uno stato vegetativo, seduto costantemente su una sedia a rotelle e legato permanentemente ad un respiratore. Anne però non sa del coinvolgimento di Sewell in questa faccenda, e dà la colpa a Murphy per aver fatto diventare il padre un mostro ai suoi occhi: ogni volta che Anne guardava suo padre vedeva un mostro, e quel mostro era Murphy. A questo punto il protagonista prende le sembianze dell'Uomo Nero, e Anne si prodiga per farlo fuori.

A seconda delle azioni del giocatori, in base alle scelte nei dialoghi e alle azioni morali, il destino di Murphy si compierà secondo diverse modalità.

DestinoModifica

ForgivenessModifica

Murphy racconta ad Anne tutta la verità e si scusa per l'accaduto, addossandosi la colpa di tutto ciò che è successo al padre. La poliziotta lo perdona e i due si abbracciano. I due si ritrovano vicino ad un lago nuovamente nel mondo reale. La polizia contatta Anne per chiedere informazioni sul detenuto Murphy Pendleton, e lei mente dicendo che è morto nell'incidente. Dopo un pò Murphy se ne va e la scena si conclude con Anne che guarda il cielo limpido al di sopra del lago.

Truth and JusticeModifica

Murphy racconta ad Anne tutta la verità e si scusa per l'accaduto, addossandosi la colpa di tutto ciò che è successo al padre. La poliziotta lo perdona e i due si abbracciano. I due si ritrovano vicino all'autobus nel luogo dell'incidente, nuovamente nel mondo reale. Murphy decide di andare prima dell'arrivo della polizia affermando di dover andare in "un posto". Dopo aver scoperto che è Sewell il vero responsabile del destino del padre, Anne si reca al Penitenziario Ryall e si confronta con l'agente corrotto dicendo di voler "parlare" con lui. Anne mantiene una pistola carica dietro la schiena e si capisce che vuole ottenere la sua vendetta uccidendo Sewell.

Full CircleModifica

Dopo aver ucciso Anne ed essersi reso conto d'essere stato lui ad uccidere Frank, Murphy si punta una pistola alla testa e si spara. Murphy si risveglia nel Penitenziario Overlook con il Wheelman davanti alla sua cella, e nella sua testa risuonano le parole delle persone che ha incontrato a Silent Hill. Di nuovo, Wheelman se ne va, ma Murphy questa volta lo implora di fermarsi. Si aprono ancora le porte della cella e il protagonista, rassegnato, si rende conto che il suo destino ormai è quello di rivivere infinitamente gli ultimi attimi della storia, restando intrappolato per sempre nella città di Silent Hill come tutti quelli che ha incontrato durante il suo viaggio.

ExecutionModifica

Dopo aver ucciso Anne, la scena passa su Murphy nel giorno della sua esecuzione per aver ucciso il figlio Charlie dopo aver divorziato dalla moglie, e per essere coinvolto nell'omicidio dell'agente Frank Coleridge. Appare Sewell, supervisore dell'esecuzione di Murphy: la guardia chiede al protagonista quali sono le sue ultime parole, al che egli risponde: "Ci vediamo all'inferno...tesoro". A Murphy viene fatta l'iniezione letale e perde conoscenza, finchè il suo cuore non si ferma.

Surprise!Modifica

Murphy scava un tunnel con un cucchiaio dalla cella della sua prigione. Alla fine del tunnel arriva in una stanza poco illuminata dove ci sono i personaggi di Silent Hill: Downpour insieme a James Sunderland, Laura, Heather Mason, le infermiere e Pyramid Head, che si avvicina ad una torta di compleanno e la taglia a metà col suo grande coltello. Murphy sorride felice.

ReversalModifica

Anne uccide Murphy. Poi la donna si sveglia in una cella del Penitenziario Statale Ryall. Questa sembra essere la scena iniziale del gioco, tranne che per il fatto che Anne prende il posto di Murphy come detenuta, e Murphy prende il posto di Sewell come guardia. Anne sembra disorientata e confusa, ma Murphy però le dice che è ora di andare per il suo trasferimento.

IncarcerazioneModifica

A seconda del finale ottenuto dal giocatore, il motivo dell'incarcerazione di Murphy cambierà:

  • Furto d'auto, resistenza e fuga: il motivo ufficiale dell'incarcerazione. A seguito della morte del figlio, Murphy ruba un auto della polizia e costringe gli agenti a inseguirlo per 10 ore prima di essere catturato e incarcerato nella Prigione Statale Ryall. Poco dopo egli divorzia da sua moglie Carol. Non si sa cosa sia successo alla donna, ma si sa con sicurezza che Murphy ha agito così per poter vendicarsi uccidendo Patrick Napier, l'assassino di suo figlio.
  • Assassinio di Charlie: il motivo non ufficiale dell'incarcerazione. 4 anni prima degli eventi del gioco, in base al finale "Execution", Murphy uccide il figlio per vendicarsi nei confronti della moglie Carol che, dopo il divorzio, aveva decido di prendere in custodia il figlio e non farlo più vedere al marito. In base alla conversazione del protagonista con JP Sater, sappiamo però che questo non è il finale canonico del gioco in quanto egli stesso afferma che non riuscirebbe a vivere sapendo di aver fatto del male a un bambino.

VestiarioModifica

All'inizio del gioco, Murphy indossa la sua normale uniforme da carcerato. Durante il gioco tuttavia, egli potrà indossare altri tre costumi: il primo si trova in una delle baite vicino al Devil's Pitstop. Si tratta di una giacca verde con zip, una maglietta nera, un jeans e un paio di scarpe nere. E' interessante notare che questi abiti sono identici a quelli che Murphy indossava il giorno in cui è morto suo figlio. Il secondo costume invece si può sbloccare dopo aver completato la missione secondaria "Merci Rubate", ritornano nella stanza del ladro impiccato dopo aver restituito tutti gli oggetti. Si tratta di una felpa nera, una maglia rossa e un jeans scuro. L'ultimo costume è la divisa carceraria del Penitenziario Overlook: è arancione e sulla schiena ha stampato il nuovo numero di matricola di Murphy: OP11-752.

CuriositàModifica

  • Inizialmente, il nome di Murphy doveva essere "Jack".
  • Inizialmente, Murphy doveva essere un uomo innocente condannato ingiustamente per un crimine che non aveva commesso. Tuttavia la Vatra ha cambiato le carte in regola ideando per lui una nuova storia.
  • Murphy ha una cicatrice sotto l'occhio destro ma non si sa come se la sia procurata.
  • Il nome di Murphy allude al personaggio Randle McMurphy, un detenuto costretto a trasferirsi in un ospedale psichiatrico da un carcere di lavori forzati che si trova a Pendleton, Oregon. Randle è il protagonista del romanzo "Qualcuno Volò sul Nido del Cuculo".
  • Il nome Murphy deriva da "Murchadh", un nome irlandese che significa "guerriero del mare". Ciò è estremamente significativo considerando il ruolo dell'acqua in Downpour.
  • Le prime lettere del numero di matricola di Murphy, "RS", sono le iniziali del Penitenziario Statale Ryall. Le restanti cifre, "273A", rappresentano il codice penale 273A della California, che riguarda assassinio e aggressione a un bambino. Probabilmente però questa è solo una coincidenza.
  • Nella cella di Murphy ci sono messaggi accusatori.
  • Murphy è il secondo protagonista della serie che può combattere contro i mostri a mani nude. Il primo è stato Travis Grady.
  • Murphy conosce molte cose sulle automobili. Probabilmente è un appassionato d'auto.
  • Come afferma nel suo diario, è probabile che Murphy da giovane abbia lavorato in un cinema.
  • Secondo una conversavione con JP Sater, il finale "Execution" non è quello ufficiale del gioco, in quanto Murphy afferma che non riuscirebbe a vivere sapendo d'aver fatto del male ad un bambino.
  • Murphy si comporta in relazione alle condizioni ambientali, ad esempio, se si trova in una strada libera, correrà tranquillamente, se invece si trova in ambienti stretti, tenderà a camminare piano.
  • Murphy è il secondo protagonista della serie a trasformarsi in un mostro (l'Uomo Nero). Il primo è stato Alex Shepherd, che si è trasformato nel Bogeyman in uno dei finali di Silent Hill: Homecoming.
  • Murphy ha passato l'infanzia in un orfanotrofio.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale