FANDOM


Silent Hill: Origins
SHO.png
AKA
Silent Hill: Zero (Giappone)
Sviluppatori
KCET
Climax Studios
Editore
Konami
Data d'uscita
6 Novembre 2007 USFlag.svg

16 Novembre 2007 PALFlag.svg

6 Dicembre 2007 JapanFlag.svg
PEGI
16
Piattaforme:
PSP
Playstation 2
Copertina UK
SHOUK.jpg
Copertina JP
SHOJP.jpg

Silent Hill: Origins (conosciuto come Silent Hill: Zero in Giappone) è il quinto titolo della serie Silent Hill e prequel di Silent Hill 1. Sviluppato da Climax Studios e pubblicato da Konami. Ha fatto il suo debutto su PlayStation Portable e nel 2007 è stato riadattato anche per PlayStation 2.

Origins narra le vicende che hanno portato alla nascita della serie Silent Hill.

TramaModifica

Travis Grady, un camionista che soffre di visioni, sta facendo una consegna notturna. Per arrivare prima a destinazione, decide di passare per Silent Hill prima di arrivare a Brahms. Mentre guida, appare davanti a lui una figura scura, che gli fa perdere il controllo del camion. Fuori dal camion, Travis vede una ragazza con i capelli castani e in uniforme blu. Mentre la insegue, l'uomo si abbatte in una casa in fiamme, e fuori di essa una donna; ma prima di poter parlare con lei, Travis sente delle urla di donna provenire da dentro l'edificio, così entra in soccorso. Travis scopre il corpo di una ragazza bruciata che giace su una specie di altarino sacrificale, la prende e la porta fuori dalla casa, proteggendola con un sigillo. Dopo essere uscito di casa comincia a suonare una sirena e il camionista perde conoscenza.

Travis si sveglia su una panchina di Silent Hill Centrale. Dopo aver ricordato gli eventi della notte passata, si reca all'Ospedale Alchemilla per vedere come sta la ragazza. Travis incontra il Dr. Michael Kaufmann che gli dice che non è tenuto a dare informazioni sui suoi pazienti, e che all'ospedale non era stato ricoverato nessuno recentemente. Al secondo piano dell'ospedale, Travis viene attaccato da un'infermiera. Dopo averla sconfitta, continua ad esplorare l'ospedale, dopodichè si imbatte in un grosso specchio con uno strano riflesso. Nell'altro lato dello specchio l'uomo entra nell'Otherworld, trasportato dalla ragazza con i capelli castani. Più tardi, Travis si scontra con un mostro e, dopo averlo sconfitto trova un pezzo triangolare appartenente ad uno strano oggetto, il Flauros. La ragazza appare di nuovo e l'uomo, udendo di nuovo la sirena, perde conoscenza.

Ritornato nel mondo nebbioso, Travis si sveglia nell'atrio dell'ospedale, dove incontra Lisa Garland, un'infermiera che gli dice di andare alla Casa di Cura Cedar Grove. Travis quindi ritorna in città e si dirige alla macelleria, dove assiste all'uccisione e alla mutilazione di un'infermiera da parte di un mostro, il Macellaio.

Quando Travis arriva alla Casa di Cura Cedar Grove, incontra di nuovo Dahlia Gillespie, la donna che ha appiccato l'incendio. Travis le pone alcune domande, alle quali lei risponde in modo molto confuso, rivelando che sua figlia è Alessa Gillespie, la ragazza coinvolta nell'incendio. Durante l'esplorazione del manicomio si scopre che la madre di Travis, Helen Grady, tentò di uccidere il figlio, ed è quindi stata rinchiusa in un reparto d'isolamento del manicomio. Una voce dice che Helen si sentiva bene e chiedeva di vedere suo figlio. Travis raggiunge la cella della madre dove trova la trova trasformata in un mostro. Dopo averla sconfitta, trova un altro pezzo triangolare e riappare Alessa. Travis sviene di nuovo.

Quando si sveglia, Travis trova il biglietto di uno spettacolo teatrale del Teatro Artaud. Quando Travis entra nell'auditorium del teatro incontra nuovamente Lisa, che gli racconta del suo sogno di diventare attrice e comincia a stuzzicare Travis usando le sue "abilità d'attrice" prima di andarsene. Durante la sua esplorazione, Travis incontra nuovi mostri, e capisce che Alessa visitò il teatro quando c'era in programmazione "La Tempesta" di William Shakespeare. Il costume di Caliban spaventò Alessa, così la bambina si vendicò con i suoi poteri causando all'attore lesioni di lieve entità. Travis scopre di poter cambiare il palcoscenico del teatro per creare diversi Otherworld. L'ultima scena rivela la casa del mostro Caliban. Travis sente la sirena e sviene di nuovo.

TravisG.jpg

Travis Grady

Travis si sveglia nell'atrio del teatro, nel mondo nebbioso, e scopre il corpo mutilato di un Ariel. Il cadavere contiene la chiave di un motel in cui Travis e suo padre si recavano per visitare la madre. Travis quindi si reca nel negozio di libri e nel supermercato, per raggiungere la sua destinazione finale: il Motel Riverside.

Appena entra nel motel, l'uomo viene colto da un flashback che gli rivela alcuni dettagli del suo passato. Il Motel Riverside è un posto molto pericoloso, con mostri che Travis non aveva mai visto, con continui passaggi dal mondo nebbioso all'Otherworld, e diversi enigmi da risolvere. Dopodichè Travis affronta Il Macellaio, che viene ucciso con la sua stessa spada. Travis impala il corpo del Macellaio e se ne va. Travis continua a cercare risposte sulla sua famiglia, e incontra Michael Kaufmann e Lisa Garland in una stanza, drogati e in atteggiamenti compromettenti. Lisa scappa nervosamente dalla stanza seguita da Kaufmann, che minaccia Travis e gli blocca l'uscita. Travis scappa usando uno specchio nel bagno e trova finalmente la chiave della stanza dove lui e suo padre alloggiavano tempo fa. Dopo aver aperto la Stanza 500 del motel, viene colto da un altro flashback, che gli rivela il corpo rianimato di Richard Grady appeso ad una corda. Richard perseguita Travis e poi sparisce, portando l'uomo a seguire una scala terribilmente lunga e stretta, che porta ad una stanza dove si trova la trasformazione demoniaca di suo padre. Travis sconfigge a malincuore la proiezione di suo padre e riceve un altro pezzo del Flauros.

Dopo Travis entra in uno sgabuzzino e trova il pezzo centrale del Flauros, lo ricompone e rimprovera Alessa; poi esce nelle strade di Silent Hill invase dall'Otherworld entrando nel Nowhere. Usando la mappa della bambina, Travis riesce a scappare fecendosi strada tra gli innumerevoli mostri, e giunge nel punto segnato dalla mappa. Travis entra nella porta, che appartiene al Negozio d'Antiquariato Green Lion e si imbatte nei membri dell'Ordine, che stanno eseguendo un altro rituale su Alessa. Travis viene risucchiato in un incubo in cui affronta il mostro che si trova dentro il Flauros. Travis sconfigge il demone e il gioco si conclude con il finale.

FinaliModifica

  • Good: Travis si lascia il passato alle spalle e torna nel mondo reale. Mentre cammina sulla stradina fuori città, Travis vede il suo camion; sale su e vede nello specchietto retrovisore Alessa che tiene in braccio una bambina (Cheryl Mason). Travis sorride e se ne va. Come suggeritoci dagli eventi di Silent Hill e dall'apparizione di Travis in Silent Hill: Homecoming, questo è il finale canonico del gioco.
  • Bad: Travis si sveglia legato ad un letto d'ospedale, ancora nell'Otherworld. Travis è stato drogato. Mentre l'uomo si dimena, si udirà un dialogo in sottofondo di persone che parlano con Travis, e poi urlano. Tra queste persone c'è una donna che insiste di non essere sua madre, suo padre, e il proprietario del Motel Riverside. Ci sono anche tagli che mostrano cose orrende, come la mannaia del Macellaio incastrata in un blocco di sangue, Travis coperto di sangue in una stanza del motel, i colpi del Macellaio. Anche dimenandosi, Travis non riesce a liberarsi; dopodichè la telecamera inquadra un doppio specchio rivelando cosa sta guardando il Macellaio.

(In base ad una nota trovata nell'Otherworld del Teatro Artaud, viene a galla che Travis ha commesso una serie di omicidi e la sua mente si rifiuta di accettarli. Questo fa di lui un soggetto perfetto per essere sottoposto al lavaggio del cervello da parte dell'Ordine. Ciò potrebbe anche significare che le foto di donne nude assassinate in vari modi trovate nelle camere del motel, raffigurino le vittime di Travis).

Per ottenerlo devi: uccidere almeno 200 nemici durante il gioco.

  • UFO: Travis prova ad aprire una porta del Motel Riverside ma non ci riesce nemmeno con la chiave. All'improvviso appare un UFO che si apre, mostrando un alieno, e il cane del finale Dog di Silent Hill 2 che indossa un elmetto. Lo ringraziano e gli dicono che il suo camion si trova sul loro pianeta. Travis, allegro, gli chiede se può guidare l'UFO. Così l'uomo si unisce a loro e sale sull'UFO che vola via.

Per ottenerlo devi: completare il gioco almeno una volta - arrampicarsi sulle scale di fronte l'Ospedale Alchemilla - ottenere la chiave della Stanza 502 - usare la chiave della Stanza 502 nel Motel Riverside alternativo.

GameplayModifica

Il gioco presenta numerose modifiche al gameplay, alcune di queste apportate per la prima volta ad un gioco della serie.

Travis può maneggiare molti oggetti per il combattimento. Ad eccezione delle armi da fuoco, tutte le armi hanno una certa durata e scompariranno dopo essere state usate a lungo (la durata dipende dall'arma che si usa). Queste armi sono martelli, chiavi inglesi, cacciaviti, bisturi, bastoni, attizzatoi, uncini per carne, etc. Alcuni oggetti invece possono essere usati una sola volta e rompersi, come televisioni portatili, casse, cassette degli attrezzi e tostapane.

Un'altra importante aggiunta è il sistema di intrappolamento che i mostri usano quando attaccano Travis. Per liberarsi, il giocatore dovrà premere un tasto ripetutamente per evitare di perdere energia. Se il giocatore sbaglierà a premere pulsante parecchie volte, Travis morirà.

Origins è il primo gioco in cui il personaggio può combattere a mani nude.

Nel gioco sono presenti anche le bevande energetiche. Travis non potrà correre illimitatamente poichè si stancherà facilmente. Se il giocatore possiederà bevande energetiche nell'inventario, Travis si ricaricherà e continuerà a correre.

Diversamente dagli altri titoli, non si può impostare la difficoltà di gioco (neanche per gli enigmi). Dopo aver completato il gioco per la prima volta, si potrà ottenere solo il finale Good.

MusicheModifica

La colonna sonora originale del gioco, intitolata Silent Hill: Zero Original Soudtracks, è stata rilasciata il 1 Gennaio 2008 in Giappone da Konami Digital Entertainment, Inc. Il CD contiene i brani scritti da Akira Yamaoka. I testi delle tracce Shot Down In Flames, O.R.T., Blow Back e Hole In The Sky sono state scritte da Joe Romersa e cantate da Mary Elizabeth McGlynn. Sulla copertina del cd appare Pyramid Head, anche se non è presente nel gioco.

Insieme al cd, è stato venduto anche il fumetto Белый охотник.

RecensioniModifica

Silent Hill: Origins ha ricevuto molti apprezzamenti in diverse recensioni, e ha ricevuto un premio Award da GamePro. Dall'altro lato ha ricevuto forti critiche dai fans e dalla critica riguardo la trama, il gameplay, e il riutilizzo di mostri esistenti.

CuriositàModifica

  • In questo gioco troviamo il "Konami Burger", lo stesso fast food che appare in Silent Hill.
  • Sul tetto dell'ufficio postale ci sono dei bozzoli. Quando Travis li esaminerà dirà "Falene". Questo può essere un riferimento al boss Floatstinger in Silent Hill.
  • Silent Hill: Origins è il gioco con più oggetti sbloccabili di tutta la serie.
  • Silent Hill: Origins e Silent Hill 3 sono gli unici giochi in cui si può controllare il personaggio mentre è nel mondo reale (in questo gioco accadrà nella sequenza iniziale, mentre Travis cerca Alessa).

Collegamenti agli altri titoliModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale