Fandom

Silent Hill Italia Wiki

Walter Sullivan

312pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commento1 Condividi
Walter Sullivan
Walter Sullivan.png
Walter Sullivan in Silent Hill 4: The Room
Sesso
Maschile
Età
24 (quando si è suicidato)
Status
Deceduto (tranne nel finale 21 Sacramenti)
Causa di morte
Auto-crocifissione
Capelli
Biondo scuro
Occhi
Verdi
Occupazione
Sconosciuta
Apparizioni
Silent Hill 2 (citazione)
Silent Hill 4: The Room
Doppiatore
Dennis Falt
(Walter): Henry...Sei tu...L'ultimo dei 21 Sacramenti. Il Segno Finale. Colui che Riceve Saggezza.
(Walter bambino): Mamma...mamma...Sono a casa. Non lascerò che nessuno mi ostacoli...Starò con te per sempre.

Walter Sullivan è l'antagonista principale di Silent Hill 4: The Room. E' un fanatico religioso appartenente alla setta dell'Ordine, che fin da piccolo gli ha imposto il suo credo. Sin da quando era giovane, Walter ha sempre creduto che l'appartamento in cui era nato fosse sua madre, per rimpiazzare la vera madre che l'ha abbandonato.

BiografiaModifica

PrepubescenzaModifica

Ti avevo detto che non avremmo dovuto avere un bambino, vero?!

- Il padre di Walter alla madre

34 anni circa prima degli eventi di Silent Hill 4: The Room, i genitori biologici di Walter vivevano ad Ashfield nella Stanza 302 degli appartamenti South Ashfield. Suo padre era sempre molto offensivo, poichè gridava sempre parole come: "Stupido bambino piagnucolone!" oppure "Chiudi il becco cazzo! Non puoi dare tutta la colpa a me!". La madre di Walter non si è mai espressa durante tutto il gioco. Il custode degli appartamenti, Frank Sunderland disse che probabilmente i due non avevano soldi, oppure si trovavano in pericolo.

WaltersParents.png

I genitori di Walter nella Stanza 302

La giovane coppia decise così di lasciare l'appartamento e abbandonare il bambino lì dentro. Frank scoprì il bambino abbandonato e lo portò all'Ospedale St. Jerome (ma prese il cordone ombelicale del bimbo e lo conservò nella sua stanza). Dopo una breve sosta all'ospedale, Walter venne affidato alla Wish House, un orfanotrofio nella foresta vicino Silent Hill. Qui iniziò la sua conversione ad adepto dell'Ordine, che era la setta che gestiva l'orfanotrofio. E' proprio nell'orfanotrofio che lo chiamarono "Walter". Quando Walter aveva sei anni, Dahlia Gillespie, un altro membro della setta, andò alla Wish House e disse a Walter che sua madre "dormiva" ad Ashfield.Così ogni settimana, Walter cominciò ad andare dall'orfanotrofio agli appartamenti South Ashfield (un viaggio molto lungo per un bambino) prendendo la metropolitana o l'autobus. Sfortunatamente, viveva qualcun'altro nella Stanza 302, e ciò gli impediva di "riunirsi" a sua madre. Walter continuò ad andare ad Ashfield per anni solo per guardare l'appartamento, come se fosse posseduto. Gli inquilini cominciarono a lamentarsi e a trattarlo male quando lo vedevano in giro (specialmente Richard Braintree), e Walter cominciò a vederli come degli ostacoli che gli impedivano di raggiungere sua
Walter baby.png

Walter Sullivan da bambino

madre. In questo periodo, Walter imparò anche a leggere e a scrivere, e cominciò a tenere un diario. Walter fu costretto a leggere gli scritti della setta ogni settimana, e se si comportava male, sarebbe stato rinchiuso nelle "celle rotonde" dove Andrew DeSalvo abusava di lui e lo trascurava, come tutti gli altri bambini dell'orfanotrofio.

Con il passare degli anni, Walter crebbe e fu influenzato sempre di più dagli insegnamenti della setta. A Walter interessava un particolare passo della "Bibbia" dell'Ordine: "La Discesa della Santa Madre" -- I 21 Sacramenti.

"Con i 21 Sacramenti, la Santa Madre riapparirà tra i paesi del mondo e porterà la salvezza ai peccaminosi"

George Rosten, un prete della Setta di Valtiel, preparò Walter al rituale dei 21 Sacramenti. Facendo ciò, lasciò entrare Valtiel nel subconscio di Walter, cosa che gli ha permesso di effettuare il rituale. Dahlia Gillespie continuò a vegliare sui progressi di Walter fino alla sua morte in Silent Hill 1.

AdolescenzaModifica

A 18 anni, Walter lasciò la Wish House e si trasferì a Pleasant River, una città vicina a Silent Hill. Per un pò di tempo, visse la vita di un normale studente che studiava nel campus dell'università di Pleasant River, tuttavia, Walter provava ancora amarezza e risentimento verso il resto del mondo. Alcuni anni dopo, Walter iniziò la sua catena di omicidi.

Another Crimson Tome afferma che Walter era un senzatetto intorno ai 16-19 anni, probabilmente dopo che ha lasciato la Wish House e si è trasferito a Pleasant River. E' stato durante questo periodo che incontra Eileen Galvin, che per simpatia, regala al ragazzo una delle sue bambole e se ne va, continuando a conversare con la madre. L'incontro con Eileen aveva commosso molto Walter che cominciò a piangere incontrollatamente.

Walter incontra anche Cynthia Velasquez nella metropolitana di South Ashfield quando entrambi erano adolescenti, lei però lo chiama "sporco, ma bello" davanti ai suoi amici. E' possibile che Walter fosse interessato a Cynthia, come dimostrato dal fatto che ricorda il nome della ragazza a distanza di anni. Purtroppo è stato troppo timido per farsi avanti con lei. Cynthia poi muore, accoltellata dallo stesso Walter che rinomina la sua vittima "Tentazione", cosa che illude ancora una volta all'interesse di Walter per la ragazza.

I 10 CuoriModifica

A 24 anni, Walter Sullivan iniziò i 21 Sacramenti uccidendo 10 persone in pochi giorni, asportandogli il cuore e incidendo numeri sui loro corpi. Sul primo corpo c'era inciso 01/21, sul secondo 02/21, e così via fino alla vittima 10/21. A lui non importava coprire le sue tracce, infatti arrivò persino a scolpire il suo nome sulle vittime. Tuttavia, quando la polizia arrivava sulla scena del crimine, non c'erano impronte o fibre in giro. I 10 Cuori vennero conosciuti in tutto il mondo come "Il caso Walter Sullivan".

Un articolo afferma che, successivamente, Walter Sullivan venne catturato, processato e condannato, e si pensava si fosse suicidato nella sua cella recidendosi l'arteria carotidea con un cucchiaio. Joseph Schreiber, uno dei residenti della Stanza 302, era un giornalista che investigò sul caso. Joseph è sempre stato convinto che il vero Walter Sullivan non è mai morto in prigione e che è stata un'altra persona a suicidarsi. Quindi probabilmente la polizia non aveva catturato il vero Walter Sullivan.

Rituale della Santa AssunzioneModifica

Pochi giorni dopo il suicidio di Walter Sullivan, gli abitanti degli appartamenti South Ashfield cominciarono a vedere un uomo con un lungo cappotto blu e dei lunghi capelli biondi attorno all'edificio. Richard Braintree attraverso la sua finestra, vide quest'uomo fare qualcosa nella Stanza 302. Anche Frank Sunderland vide quell'uomo attorno la Stanza 302, e confermò che c'erano segni che qualcuno fosse entrato nell'appartamento. Joseph Schreiber capì quindi che il vero Walter Sullivan era ancora vivo.

Non curandosi di Joseph, Walter entrò nella Stanza 302 ed eseguì segretamente il Rituale della Santa Assunzione nel retro del ripostiglio dell'appartamento.

Secondo roundModifica

Tre anni dopo, venne trovato un altro corpo ucciso in maniera simile alle altre vittime di Sullivan. Sul corpo c'era inciso 12/21. La polizia sospettò che fosse qualcuno che copiava Walter. Nel frattempo Joseph elaborò una sua teoria: credeva che la polizia non aveva catturato il vero Walter Sullivan, così incominciò ad investigare sulla vita dell'assassino e sulla setta di Silent Hill. Quando trovò la bara di Walter Sullivan, scoprì che non conteneva nessun corpo, e che su di essa c'erano incisi i numeri 11/21. Alcune settimane dopo vennero trovati altri due corpi, su cui erano scolpiti i numei 13/21 e 14/21, indicando che Walter Sullivan voleva uccidere 21 persone.

Tramite gli insegnamenti dell'Ordine, Sullivan credeva che la morte di questi 21 uomini avrebbe liberato sua madre, la Stanza 302, e che l'avrebbe svegliata di nuovo, cosicchè lui avrebbe potuto vivere ancora nel suo grembo, al sicuro dal mondo che lo terrorizzava. Nel Otherworld, la maggior parte delle vittime di Sullivan appaiono come fantasmi.

CarattereModifica

Gli eventi che sono accaduti sono stati determinati dall'infanzia triste che ha avuto. Quando era piccolo, Walter doveva sottostare ai rigidi insegnamenti dell'Ordine, e poichè la setta l'ha adottato, il bambino ha una grande fiducia in loro e nei loro insegnamenti. Come fanno tutti i bambini, Walter accetta indiscutibilmente tutto quello che gli insegnano gli adulti, così crede anche a quando Dahlia gli dice che la Stanza 302 è sua madre.

La vita di Walter è sempre stata priva di affetto e tenerezza. Quando una bambina innocente gli mostra la sua gentilezza donanfogli la sua bambola, Walter comincia a piangere senza riuscire a smettere, poichè nessuno si era mai comportato in quel modo con lui: Walter vedeva la società come crudele e spietata. Nonostante ciò, è sempre stato un ragazzo timido quando era adolescente.

Walter aveva un forte e indistruttibile desiderio di riunirsi con sua madre, che non conosceva neanche. Nei flashback di Walter appare che il padre era sempre burbero verso lui e sua madre. Si dice che Walter odiasse suo padre proprio per questa ragione, e vedeva sua madre come una sorta di "prigioniera" di suo padre. Questi sentimenti erano così forti che Walter desiderò uccidere 21 persone per far rinascere il Dio, liberare il Paradiso, e riunirsi con sua madre. Si dice che Walter abbia voluto uccidere le sue vittime anche perchè era per "un bene maggiore". Quei 21 sacrifici non erano niente in confronto ai miliardi di uomini che il Dio avrebbe salvato in cambio.

Anche se era un serial killer, Walter parla ad Henry in modo sorprendentemente calmo e non minaccioso. Anche quando insegue Henry e Eileen per ucciderli, non prova nessun odio o risentimento nei loro confronti. Walter non vede Henry e Eileen come nemici, ma come i due sacrifici necessari a completare i 21 Sacramenti. Probabilmente a Walter piacevano Cynthia (per il fatto che ricorda il suo nome a distanza di anni) e Eileen (per il fatto che lei era stata gentile con lui).

Ruolo nel giocoModifica

WalterSullivan2.png

Walter Sullivan in Silent Hill 4: The Room

Walter Sullivan è il principale antagonista del gioco. Egli stesso ha creato gli Otherworld visitati nel gioco. Questi simboleggiano il suo passato, i suoi bisogni, le sue paure, e il modo in cui vede il mondo. Nel gioco solo lui può controllare questi mondi.

Henry Townshend, nel Mondo della Foresta, nel Mondo della Prigione Acquatica, e nel Mondo degli Edifici incontra anche la proiezione di Walter Sullivan da bambino. Nel Mondo degli Appartamenti Henry vede anche Walter bussare alla porta di Eileen e poi scappare. Poco dopo lo trova seduto sulle scale e dice ad Henry di aver incontrato Eileen diversi anni fa. Quando Henry entra nell'appartamento di Eileen, la trova sanguinante sul pavimento: Walter aveva assalito Eileen, ma il piccolo Walter aveva impedito che la uccidesse.

Nell'Otherworld dell'Ospedale St. Jerome, Henry vede Walter eseguire un operazione sull'utero di una donna. Walter lo vede e scappa via. Successivamente, nella seconda visita al Mondo della Foresta, al Mondo della Prigione Acquatica e al Mondo degli Edifici, Walter comincia a inseguire Henry e Eileen. Nella seconda visita al Mondo degli Edifici, Henry vede Walter rapire se stesso da bambino. In un corridoio degli appartamenti South Ashfield, Henry esamina un corpo che simboleggia il padre di Walter. Più tardi, Henry scopre il cordone ombelicale di Walter nella stanza di Frank Sunderland e ha un improvviso flashback di Walter da bambino. A questo punto Eileen decide di separarsi da Henry per trovare il piccolo Walter.

Henry poi riesce a trovare Walter, il piccolo Walter e Eileen. Durante la battaglia contro il boss finale, Walter viene ucciso. Nei finali Mother, Escape e Eileen's Death, il piccolo Walter Sullivan scompare. invece, nel finale 21 Sacraments, Walter non muore e appare di nuovo nella Stanza 302, dove il piccolo Walter si addormenta sul divano.

VittimeModifica

Le persone che appaiono qui sotto sono le vittime di Walter Sullivan (o le persone che voleva uccidere) prima e durante l'inizio del gioco. Per ragioni sconosciute (probabilmente a causa del rituale o dell'immaginazione di Walter) tutte le vittime di Sullivan si trasformano in fantasmi, incluso Walter, e cercano di uccidere Henry ad ogni occasione. Solo Joseph non è ostile a Henry, anzi, gli dà anche informazioni e non gli fa mai del male. Ci sono 16 vittime uomo (incluso alter Sullivan, ed escluso Henry Townshend) e 4 vittime donna (inclusa Eileen Galvin). Ognuno di loro si lascia dietro qualcosa, come oggetti o ricordi che hanno contribuito alla creazione dei mondi di Walter: il giocatore vedrà costantemente questi oggetti durante il corso del gioco.

Vittime del primo round (I 10 Cuori)Modifica

  • 01/21 - Jimmy Stone: Primo dei Dieci Cuori - Jimmy Stone era un prete della Setta di Valtiel, una divisione dell'Ordine. Era soprannominato "Il Diavolo Rosso" dai membri dell'Ordine a causa del cappuccio rosso triangolare che indossava durante i rituali, proprio come Pyramid Head in Silent Hill 2. Sullivan gli ha sparato dietro alla testa nella Wish House e gli ha asportato il cuore.
  • 02/21 - Bobby Randolph: Secondo dei Dieci Cuori - Bobby Randolph era uno studente universitario che frequentava la stessa scuola di Walter. Lui e due dei suoi amici, ossia Sein Martin e Jasper Gein, erano affascinati dalle tradizioni dell'Ordine e cercarono di studiarle. Sullivan ha strangolato Bobby fino a farlo morire, gli ha asportato il cuore e ha messo il suo corpo nel campus del college di Pleasant River, vicino alla terza vittima.
  • 03/21 - Sein Martin: Terzo dei Dieci Cuori - Come il suo amico Bobby, anche Martin era interessato alle leggende che riguardavano l'Ordine, così la sua curiosità l'ha portato alla morte. Sullivan ha strangolato Sein fino a farlo morire, gli ha asportato il cuore e ha messo il suo corpo nel campus del college di Pleasant River, vicino al corpo di Bobby Randolph.
  • 04/21 - Steve Garland: Quarto dei Dieci Cuori - Steve Garland possiedeva un negozio di animali ad Ashfield. Il suo assassinio è stato particolarmente efferato: dopo che Sullivan ha crivellato il suo corpo con una mitragliatrice (lasciando intatto il petto in modo da poter rimuovere il cuore), ha ucciso brutalmente tutti gli animali del negozio.
  • 05/21 - Rick Albert: Quinto dei Dieci Cuori - Rick Albert era il gestore di un negozio di articoli sportivi ad Ashfield. Sullivan, che probabilmente era un dipendente part time del negozio, lo ha bastonato a morte con una mazza da golf e gli ha asportato il cuore. E' stato ucciso nello stesso giorno in cui è stato assassinato Steve Garland.
  • 06/21 - George Rosten: Sesto dei Dieci Cuori - George Rosten era un prete della Setta di Valtiel e braccio destro di Jimmy Stone. Lui stesso ha preparato Sullivan ai 21 Sacramenti, e poi ironicamente è caduto vittima dei suoi stessi insegnamenti. Sullivan lo ha picchiato a morte con un tubo di ferro e poi gli ha asportato il cuore. George Rosten è conosciuto come la vittima numero 6 nel gioco. Egli è stato probabilmente uno dei personaggi più importanti legati al quarto gioco della serie Silent Hill, come indica il Libro delle Memorie Perdute. Il libro afferma che George ha fatto entrare Valtiel nel corpo di Walter per permettere i 21 Sacramenti.
  • 07/21 - Billy Locane: Settimo dei Dieci Cuori - Billy Locane era un bambino che viveva a Silent Hill. Sullivan l'ha ucciso con un colpo d'ascia e gli ha asportato il cuore. Billy non si trasforma in un fantasma come le altre vittime, ma diventa una metà del mostro Twin Victims.
  • 08/21 - Miriam Locane: Ottava dei Dieci Cuori - Miriam Locane era la sorella gemella di Billy, ed è stata uccisa subito dopo il fratello. Sullivan ha smembrato brutalmente il corpo di Miriam prima di asportarle il cuore, molto probabilmente a causa della sua violenta misoginia. Diversamente dalle altre vittime di Sullivan, Miriam e Billy non diventano fantasmi, ma si fondono nel mostro Twin Victims.
  • 09/21 - William Gregory: Nono dei Dieci Cuori - William Gregory era un uomo anziano proprietario del negozio Watch & Clock ad Ashfield. Sullivan l'ha pugnalato con un cacciaviti e gli ha asportato il cuore.
  • 10/21 - Eric Walsh: Decimo/Ultimo dei Dieci Cuori - Eric Walsh è l'ultima vittima della rampa iniziale di Walter Sullivan. Walsh era un barista del Bar Ashfield. Al suo compleanno, un cliente di mezza età gli dice che il proprietario del negozio di animali è stato assassinato e l'assassino era ancora in libertà, così il proprietario del bar chiuse prima. Walsh tornò a casa per scoprire che Sullivan lo aspettava. Sullivan gli ha sparato in faccia e gli ha asportato il cuore.

Suicida (Vittima 11/21)Modifica

  • 11/21 - Walter Sullivan: Assunzione - Dopo essere stato catturato, si pensa che Walter Sullivan si sia suicidato nella sua cella recidendosi l'arteria carotidea con un cucchiaio, e che il suo corpo sia stato sepolto in una tomba senza nome nella Wish House. Tuttavia, dopo gli omicidi del primo imitatore, la sua bara è stata esumata e si è scoperto che dentro non c'era nessuno. Anche se non si sa con certezza, si dice che il suo fantasma abbia estratto il suo corpo dalla tomba e l'abbia nascosto nella Stanza 302 in attesa dell'ultimo dei 21 Sacramenti. Probabilmente, come suggeriva Joseph Schreiber nel suo Diario Rosso, non era semplicemente lui il Walter Sullivan deceduto.

Vittime del secondo roundModifica

  • 12/21 - Peter Walls: Vuoto - Peter Walls è la prima vittima uccisa dopo la morte di Walter Sullivan. Walls era un tossicodipendente alquanto fuori di testa, che si faceva tutto il giorno di marijuana. Il suo corpo è stato trovato in una stanza dell'Hotel South Ashfield circa sei mesi dopo la sua morte. Sembra essere stato picchiato a morte. La vittima prima di morire dice di aver visto Dio.
  • 13/21 - Sharon Blake: Oscurità - Sharon Blake è stata l'obiettivo dell'Ordine per un pò di tempo. Tutta la sua famiglia era stata presa dall'Ordine, ma si rifiutò di unirsi a loro. Quando andò a cercare la famiglia nei boschi vicino Silent Hill, scoprì la loro lapide. A questo punto, Walter Sullivan la prende e la affoga nel lago.
  • 14/21 - Toby Archbolt: Tristezza - Toby Archbolt era un prete della Setta della Santa Madre dell'Ordine, che operava alla Wish House. Dopo la morte di Jimmy Stone e George Rosten e il conseguente indebolimento della Setta di Valtiel, Archbolt provò a far aumentare l'affluenza nella sua setta. Durante un viaggio in Messico, Sullivan lo buttò giù da una scogliera, rendendolo l'unica vittima ad essere stata uccisa al di fuori degli Stati Uniti.
  • 15/21 - Joseph Schreiber: Disperazione (Colui che Dona Saggezza) - Joseph Schreiber era un reporter investigativo che viveva nella Stanza 302 prima di Henry Townshend. Stava investigando sull'Ordine, Walter Sullivan, e la Wish House poco prima della sua morte. Infatti, mentre andava avanti nelle sue indagini, si ritrovò stranamente intrappolato nel suo appartamento, avendo come unica via d'uscita un buco nel bagno. A quanto pare Schreiber non ce l'ha mai fatta ad uscire dal suo appartamento, quindi è diventato la quindicesima vittima di Sullivan. I mezzi dell'assassino e la posizione del suo corpo sono sconosciuti, anche se probabilmente, come appare all'inizio del gioco, è stato ucciso dal fantasma di Jimmy Stone.

Vittime del terzo roundModifica

  • 16/21 - Cynthia Velasquez: Tentazione - Cynthia Velasquez era una ragazza che viveva ad Ashfield. E' la prima vittima a essere uccisa davanti a Henry Townshend. L'uomo la incontra nella metropolitana di South Ashfield. La ragazza pensava di stare sognando, e che Henry faceva solo parte del suo sogno (ciò però non le impediva di fargli delle avances). Mentre Henry cercava una via d'uscita dalla stazione, Sullivan l'ha uccisa pugnalandola più volte e incidendo i numeri 16/21 sul suo seno.
  • 17/21 - Jasper Gein: Fonte - Jasper Gein era un giovane abbastanza strano. Lui e i suoi amici, Bobby Randolph e Sein Martin, erano affascinati dalle tradizioni dell'Ordine. Mentre esplorava le rovine della Wish House, Sullivan ha immolato Gein, che sembrava quasi apprezzare quell'atto. Quando Henry assiste alla scena, Jasper dice di aver visto il Diavolo Rosso che aveva sempre cercato. Mentre urla, Jasper si incide i numeri 17/21 sul petto con una candela.
  • 18/21 - Andrew DeSalvo: Vigilanza - Andrew DeSalvo era una guardia molto burbera della Prigione Acquatica, dove i bambini della Wish House venivano puniti. Stranamente un giorno, l'uomo si ritrova rinchiuso in una cella e, dopo essere stato liberato da Henry Townshend, viene catturato e annegato da Walter Sullivan. Prima che l'incidente accada, l'uomo vede il piccolo Walter. Anche Henry vede diverse volte durante il gioco il piccolo Walter, la prima volta proprio fuori alla Wish House. Sullo stomaco di DeSalvo vengono incisi i numeri 18/21.
  • 19/21 - Richard Braintree: Caos - Richard Braintree viveva nella Stanza 207 degli appartamenti South Ashfield. Era un uomo eccentrico, violento e sadico. Ricordando cos'era successo a Joseph Schreiber, comincia a preoccuparsi quando nota che si sta verificando di nuovo lo stesso fenomeno, però con Henry Townshend. Richard cerca di aiutare Henry, ma viene catturato da Walter, che incide sul suo corpo i numeri 19/21 e lo fulmina nel suo stesso appartamento, nonostante i tentativi di Henry per fermarlo.

Possibili vittimeModifica

  • 20/21 - Eileen Galvin: Madre (Rinata) - Eileen Galvin vive nell'appartamento di fianco a quello di Henry. Incontra Walter Sullivan per la prima volta in metropolitana quando aveva cinque anni. Per tirarlo su, gli regala la sua bambola preferita. Verso la metà del gioco, Walter entra nel suo appartamento e la aggredisce, incidendole sulla schiena i numeri 20/21. Tuttavia Eileen viene salvata dal piccolo Walter. Walter chiama Eileen verso la fine del gioco nel tentativo di finire il suo lavoro una volta per tutte. Il finale del gioco verrà determinato anche dalla morte di Eileen. La ragazza morirà nei finali 21 Sacraments e Eileen's Death, mentre si salverà nei finali Mother e Escape.
  • 21/21 - Henry Townshend: Saggezza (Colui che Riceve Saggezza) - Walter credeva che la sua vittima finale, l'attuale residente della Stanza 302, doveva morire per purificare sua "madre", in modo che potesse finalmente rinascere e stare insieme a lui per sempre. A seconda delle azioni del giocatore, Henry sconfiggerà Sullivan o morirà per mano sua. Se il giocatore otterà il finale 21 Sacraments, Henry morirà, ma sopravviverà in tutti gli altri finali.

CuriositàModifica

  • La timeline fornita con la guida strategica ufficiale di Silent Hill 4: The Room afferma che: "34 anni fa: il neonato Walter Sullivan è stato abbandonato in un appartamento degli appartamenti South Ashfield" - "10 anni fa: inizia la catena di omicidi di Walter Sullivan". In base a questi dati si deduce che Walter Sullivan ha 24 anni.
  • Walter è l'unico antagonista principale contro cui si combatte alla fine del gioco.
  • Un occhio più attento può notare che Walter ha i capelli come quelli di Claudia Wolf. Anche l'immagine della madre di Walter quando Henry ottiene il cordone ombelicale e il paziente su cui Walter sta operando all'ospedale fanno pensare a Claudia Wolf. Questa purtroppo però è solo una coincidenza.
  • Walter viene citato per la prima volta in Silent Hill 2, in un articolo di giornale trovato negli Appartamenti Wood Side. Quest'articolo serve come anticipazione per il primo incontro con Pyramid Head e per la risposta ad una domanda del quiz di cui James Sunderland sarà il protagonista.
  • Nella prigione di Silent Hill 2 si può trovare una lapide con il nome di Walter Sullivan.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale